Citrus sinensis (Arancio)

 Descrizione

Di origine cinese ed appartenente alla famiglia delle Rutaceae, è senza dubbio la specie più importante, dal punto di vista della coltivazione, del genere Citrus.

Ampiamente coltivato in Sicilia, e in minor misura in Campania e Calabria, viene anche coltivato in apposite serre sul lago di Garda sui pendii rivolti a Sud, dove le grandi vetrate vengono aperte solo quando la temperatura diventa più mite. Altrove può essere coltivato in vaso, in modo da poterlo ritirare all´abbassarsi della temperatura, e in questo caso la sua funzione diventa puramente ornamentale.

Un albero adulto raggiunge i 10-12 metri di altezza, e 4-5 metri di diametro di chioma, quindi bisognerà tenere presente questi parametri, sia nel caso si voglia piantarne più di esemplare, sia per tenere la giusta distanza dagli edifici e/o confini. Le foglie sono appuntite, ovali o leggermente ellittiche, di media grandezza e di color verde scuro.

I fiori, (zagare), che sbocciano all´inizio della primavera, sono bianchi e molto profumati; i frutti che seguono ai fiori, maturano a seconda della specie, da Novembre a Maggio e sono ricchi di acidi organici, zuccheri e vitamina C.

 Principali cultivar di Arancio

Citrus sinensis ´Moro blood´, sempreverde molto ornamentale, produce arance di medie dimensioni con succo dal sapore ricco e con sentore di frutti di bosco.
Citrus sinensis ´Sanguinelli´, con arance dalla polpa molto dolce e dal caratteristico color rosso-violaceo.
Citrus sinensis ´Valencia´, sempreverde con arance dolci e succose di pezzatura media, sono una delle varietà più utilizzate nella produzione industriale di succhi di arancia; sensibile al freddo, non sopporta temperature inferiori ai 5-10 °C.

Per la foto si ringrazia il Vivaio Limara

Coltivazione

L´arancio predilige i luoghi soleggiati, e le zone con inverni miti; inoltre deve essere posto al riparo dai venti freddi che potrebbero, unitamente alle gelate tardive, compromettere irrimediabilmente sia la fioritura sia le gemme. Il terreno dovrà essere sciolto e ben drenato e concimato annualmente sia con letame sia con fertilizzante ternario equilibrato.

Fattore molto importante, per avere una buona fioritura e di conseguenza delle buone arance, è l´apporto idrico che dovrà essere costante dalla fine dell´inverno fino all´autunno inoltrato. Per quanto riguarda la coltivazione in vaso, un buon metodo per determinare la grandezza, è usare vasi con diametro pari ai 2/3 del diametro della chioma; questo calcolo è valido anche per effettuare il rinvaso.

Il giusto periodo per la messa a dimora delle piante di Citrus sinensis è l´autunno inoltrato.

Foto Gallery
Citrus sinensis (II)
Citrus sinensis 0282
Citrus × sinensis
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Rutaceae
Fiori:
Bianchi e profumatissimi
Dimensioni:
10-12 metri di altezza
Irrigazione:
Frequente nel periodo vegetativo
Concimazione:
Specifico per agrumi durante il periodo vegetativo
Foglie:
Verde scuro, appuntite e di media grandezza
Esposizione:
Pieno sole
Temperature:
Clima mediterraneo con inverni miti
Terreno:
Sciolto e ben drenato
Potatura:
Curiosità:
Schede Correlate

Carya illinoensis

 Descrizione Originario delle zone di confine tra Messico e Stati Uniti, appartiene alla stessa famiglia del noce comune ovvero le Juglandaceae. Albero maestoso e longevo, raggiunge mediamente i 20-25 metri […]

Litchi chinensis

 Descrizione Il Litchi chinensis, meglio conosciuto con il nome dei suoi frutti, i litchis, appartiene alla famiglia delle Sapindaceae ed è originario delle Filippine, Indonesia e Cina del sud, tant´è […]

Citrus medica

 Descrizione Agrume originario del Sud-Est asiatico, il Cedro adulto è un albero che può raggiungere altezze comprese tra 5 e 8 metri, con un diametro della chioma di 3-5 metri. […]