Citrus aurantium (Arancio amaro)

 Descrizione

Appartenente alla famiglia delle Rutaceae, è parente stretto del Citrus sinensis, ed è un albero di altezza compresa tra 6 e 9 metri, con una chioma di diametro compreso tra i 4 e i 6 metri. I rami presentano lunghe spine, foglie grandi e lanceolate, fiori bianchi riuniti a gruppi.

Rispetto all´arancio dolce, sia le foglie sia i fiori, hanno una profumazione più intensa, mentre la polpa risulta più amara. I tondi frutti, assumo colorazioni dall´arancio a quasi rosso e presentano una buccia molto ruvida e un gran numero di semi.

Non indicato come frutto fresco, viene essenzialmente impiegato come portainnesto per gli altri alberi del genere Citrus; mediamente utilizzato per la realizzazione di canditi, vanta invece un gran impiego nel settore erboristico e in quello della fabbricazione di profumi, utilizzando a seconda dello scopo, i fiori, le foglie o la buccia. Solo per citarne uno, il “Neroli” è l´olio essenziale ricavato dai suoi fiori.

 Principali varietà  e cultivar di Arancio amaro

Citrus aurantium ´Bouquet de Fleurs´, con foglie arrotondate, frutti tondi di media pezzatura e fiori semplici molto profumati.
Citrus aurantium ´Seville´, originario della Spagna del sud, è un albero forte, vigoroso, produttivo, tollerante freddo e con poche o nessuna spina; il frutto è amaro, acido,  di medie dimensioni, rotondo, con apice leggermente schiacciato.
Citrus aurantium var. myrtifolia, conosciuto con il nome comune di Chinotto.

Per la foto si ringrazia il vivaio Limara

Coltivazione

L´arancio amaro, più resistente dell´arancio dolce predilige il pieno sole e inverni miti; inoltre deve essere posto al riparo dai venti freddi che potrebbero, unitamente alle gelate tardive, compromettere irrimediabilmente sia la fioritura sia le gemme.

Il terreno dovrà essere sciolto e ben drenato e concimato annualmente con letame maturo e richiede una pacciamatura nella stagione fredda. Fattore molto importante, per avere una buona fioritura è l´apporto idrico che dovrà essere costante dalla fine dell´inverno fino all´autunno inoltrato.

Apprezzata anche come pianta ornamentale, per quanto riguarda la coltivazione in vaso, un buon metodo per determinare la grandezza, è usare vasi con diametro pari ai 2/3 del diametro della chioma; questo calcolo è valido anche per effettuare il rinvaso.

Foto Gallery
Pomeranze / sour orange (Citrus aurantium) 

Citrus aurantium var. myrtifolia
 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Rutaceae
Fiori:
Primaverili, bianchi e riuniti a gruppi
Dimensioni:
Altezze comprese tra i 6 e i 9 metri
Irrigazione:
Frequente nel periodo vegetativo
Concimazione:
Letame maturo
Foglie:
Grandi e lanceolate
Esposizione:
Pieno sole
Temperature:
Resiste a qualche grado sotto lo zero
Terreno:
Fertile, sciolto e ben drenato
Potatura:
Curiosità:
Il “Neroliâ€? è l'olio essenziale ricavato dai suoi fiori
Schede Correlate

Citrus bergamia

 Descrizione Originario dell´Asia ma coltivato su scala commerciale in Calabria, Francia e Costa D´Avorio, il Citrus bergamia è un agrume che appartiene alla famiglia delle Rutaceae, ed è un albero […]

Elaeagnus umbellata

Descrizione Pianta da frutto, originaria dell´Asia dell´est, conosciuta anche come albero dei coralli o olivo d’autunno, l´Elaeagnus umbellata è caratterizzata da una crescita rapida e disordinata e può svilupparsi sia […]

Tayberry

 Descrizione Appartenente alla stessa famiglia di more e lamponi, il Tayberry è appunto un ibrido di esse, sviluppato presso lo Scottish Crop Research Institute, Invergowrie – Scozia, da Derek e […]