Cydonia oblonga (Cotogno)

 Descrizione

Appartenente alla famiglia delle Rosaceae, si sviluppa fino ai 5-7 metri in altezza, con una chioma di 4-5 metri di diametro. Albero molto rustico e dalle origini molto antiche, presenta un fusto lievemente contorto, radici superficiali e chioma tondeggiante. Le foglie, ovato-ellittiche, che si sviluppano prima dei fiori, sono verdi sulla pagina superiore e grigio-verdi sulla pagina inferiore.

I fiori, che sbocciano in aprile-maggio, sono bianchi con delicate sfumature rosa, grandi 3-5 cm e spuntano sulle estremità dei rami corti. I frutti sono pomi tondeggianti o leggermente oblunghi; dapprima verdi, in autunno assumo un colorazione gialla emanando un delizioso aroma a completa maturazione. Non molto indicati come frutto da consumare fresco, sono invece molto utilizzati ed apprezzati, sotto forma di marmellate e confetture.

 Principali cultivar di Cotogno

Cydonia oblonga ´Aromatnaya´, con fiori rosa pallido e frutti tondi, gialli, molto dolci e aromatici; sia se consumati freschi sia cotti.
Cydonia oblonga ´Isfahan´, originaria dell´omonima città iraniana è una pianta autofertile.
Cydonia oblonga ´Krymsk´, con frutti color giallo pallido, se mangiato crudo ricorda il dolce sapore dell´ananas.
Cydonia oblonga ´Meech´s Prolific´, con fiori bianco-rosati è una varietà molto “prolifica” e produce frutti di ottima qualità con polpa giallo-bianca molto aromatica.
Cydonia oblonga ´Serbian Gold´, con frutti di grandi dimensioni, viene consumata cotta e impiegata nella preparazione di marmellate e liquori.
Cydonia oblonga ´Vranja´, con gradevoli fiori rosa e frutti aromatici con polpa giallo pallido dal sapore agrodolce.

Coltivazione

Il Cotogno si mette a dimora in pieno sole ad ottobre-novembre, e non richiede un particolare tipo di terreno, anche se l´ideale è quello ricco di sostanze organiche, fresco e non calcareo. Le piogge sono più che sufficienti al fabbisogno idrico della pianta e si dovrà intervenire con delle annaffiature di soccorso, solo in caso di prolungata siccità.

Per quanto riguarda la potatura, si potrà farlo crescere ad alberello oppure a cespuglio, anche se si consiglia di mantere l´aspetto che lo caratterizza a livello spontaneo. Non molto propenso ai tagli, il Cydonia oblonga, necessita solo di essere “alleggerito” da rami secchi, succhioni, polloni e rami che hanno già prodotto, prediligendo dare spazio ai rami nuovi di un anno.

Foto Gallery
Cydonia oblonga
Cydonia oblonga
Cydonia oblonga
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Rosaceae
Fiori:
Bianchi con sfumature rosa
Dimensioni:
Altezza 5-7 metri
Irrigazione:
Solo in caso di prolungata siccità
Concimazione:
Foglie:
Ovato-ellittiche
Esposizione:
Pieno sole
Temperature:
Molto resistente al freddo, anche intenso
Terreno:
Ideale: non calcareo, ricco di sostanze nutritive e fresco
Potatura:
Solo dove necessario
Curiosità:
Il frutto maturo può essere impiegato come naturale profuma biancheria in armadi e cassetti
Schede Correlate

Vaccinium corymbosum

 Descrizione Appartenente alla famiglia delle Ericaceae, il Vaccinium corymbosum deriva dal mirtillo che tutti conosciamo come un piccolo arbusto sempreverde, presente allo stato spontaneo in gran parte d´Italia, dove popola […]

Boysenberry

 Descrizione Ibrido tra mora e lampone il Boysenberry è una pianta a sviluppo arbustivo, tipica dei frutti di bosco. Originario del Nord America, produce frutti, dal sapore simile ai lamponi, […]

Ficus carica

 Descrizione Pianta molto rustica, appartenente alla famiglia delle Moraceae, il Ficus carica si adatta senza problemi a qualsiasi tipo di terreno. Di altezza compresa fra i 4 e i 10 […]