Microcitrus australasica (Caviale di limone)

 Descrizione

Arbusto o piccolo alberello, perenne e sempreverde, originario dell´Australia, nelle zone di origine viene definito Australian Finger Lime, appunto per la particolarità dei suoi frutti, che assomigliano a delle dita. In Italia viene comunemente chiamato caviale di limone, caviale vegetale o caviale di agrumi e ciò si riferisce alla particolarità del frutto, che appunto una volta aperto, sembra caviale.

Raggiunge un´altezza variabile dai 2 ai 7 metri, con foglie glabre, lunghe da 1 a 6 cm e larghe dai 3 ai 25 mm. I fiori sono bianchi con petali lunghi dai 6-9 mm e il frutto che ne segue è di forma cilindrica, talvolta ricurvo e lungo 4-8 cm. Esteticamente il frutto non è un granché, ma una volta aperto quello che ne risulta è uno spettacolo. Al suo interno la polpa è composta da una miriade di vescicole succose che assomigliano al caviale sia per dimensioni sia per consistenza.

A seconda della varietà il colore la polpa varia in una moltitudine di colorazioni dal quasi trasparente, al rosa, al giallo, al verde, al rosso e anche bordeaux. Il gusto è quel acidulo tipico degli agrumi ed è un piacevole mix tra il gusto del limone e quello del pompelmo. Oltre che essere di buon sapore e anche un frutto molto apprezzato e utilizzato come elemento decorativo nella preparazione dei piatti.

Coltivazione

Senza particolari necessità, il Microcitrus australasica andrà coltivato allo stesso modo delle altre piante del genere Citrus. Quindi il terreno dovrà essere ben drenato, con pH leggermente acido e fertile. Gradisce molta luce, ma non l´esposizione diretta al sole, se non per qualche ora al giorno. L´irrigazione dovrà essere abbondante nella bella stagione, evitando assolutamente i ristagni.

Al Nord difficilmente riuscirebbe a superare l´inverno, quindi per le zone più fredde della nostra penisola, l´ideale è coltivarlo in vaso, in modo da poterlo ricoverare in ambiente riparato con l´arrivo dei primi freddi.

 

 

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Rutaceae
Fiori:
Dimensioni:
Irrigazione:
Concimazione:
Foglie:
Esposizione:
Temperature:
Terreno:
Potatura:
Curiosità:
Schede Correlate

Actinidia chinensis

 Descrizione Pianta di origini cinesi, l´Actinidia chinensis, appartiene alla famiglia delle Actinidiaceae; la sua coltivazione in Nuova Zelanda, ne ha fatto un successo commerciale a livello mondiale, dove ha assunto […]

Olea europea

 Descrizione Albero caratteristico della flora mediterranea, l´Olea europea è una pianta tipica delle zone temperate, largamente coltivato per i suoi frutti, le olive; impiegate sia per la produzione dell´omonimo olio […]

Boysenberry

 Descrizione Ibrido tra mora e lampone il Boysenberry è una pianta a sviluppo arbustivo, tipica dei frutti di bosco. Originario del Nord America, produce frutti, dal sapore simile ai lamponi, […]