Vaccinium myrtillus (Mirtillo nero)

 Descrizione

Arbusto di altezza compresa tra i 20 e i 50 cm, il Vaccinium myrtillus appartiene alla famiglia delle Ericaceae; presente in tutto l´emisfero boreale, lo possiamo trovare allo stato spontaneo sia nel nord che nel centro Italia, fino al limite della vegetazione.

Dal portamento arbustivo presenta robusti rami con foglie ovali o ovali-lanceolate, coriacee, di color verde brillante che diventano giallo-rossastre in autunno.

I fiori primaverili, sono campanulati, bianchi o bianco-rosati e dall´aspetto ceroso, mentre i frutti che maturano a partire da luglio sono delle tonde bacche bluastre o nero-bluastre opache, dato che sono ricoperte da un sottile strato di pruina.

I mirtilli oltre che consumati freschi, vengono utilizzati anche per la preparazione di marmellate, gelatine e succhi.

Viene inoltre utilizzato largamente in campo erboristico grazie al fatto che contiene acido folico, acido citrico, acido idrocinnamico, acido gamma-linolenico e flavonoidi.

Varietà Mirtillo nero

Vaccinium myrtillus ´Northland´, che, oltre a produrre degli ottimi frutti di color blu scuro che maturano in estate, è molto ornamentale grazie alle foglie estive verde brillante, che virano verso l´arancione in autunno. Impollinato da api, farfalle e altri insetti impollinatori, le sue bacche sono un´apprezzata fonte di cibo per uccelli e animali selvatici.

Coltivazione del Mirtillo nero

Posizione ideale è la mezz´ombra e al riparo dai venti, dato che il mirtillo nero gradisce una discreta umidità del terreno. Vanno posti a dimora in terreni acidi, freschi, umidi e ben drenati e necessitano di frequenti annaffiature da quando cominciano a comparire i fiori, fino a quando maturano i frutti. Possono anche essere coltivati in vaso.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Ericaceae
Fiori:
Bianchi e campanulati
Dimensioni:
Irrigazione:
Leggere ma frequenti durante il periodo vegetativo
Concimazione:
Foglie:
Ovali e coriacee
Esposizione:
Ideale in mezz´ombra
Temperature:
Terreno:
Acido, fresco e ben drenato
Potatura:
Curiosità:
Un tempo il succo veniva usato come colorante
Schede Correlate

Rubus idaeus

 Descrizione Arbusto perenne, pollonifero, con lunghi tralci e dall´aspetto cespuglioso, appartiene alla famiglia delle Rosaceae. Oltre che coltivato, lo possiamo trovare allo stato selvatico, in qualsiasi clima specialmente nelle posizioni […]

Psidium guajava

 Descrizione Pianta da frutto originaria dell´America Centrale, è caratterizzata da un fusto eretto, molto ramificato e foglie coriacee, opposte, verde chiaro sulla pagina superiore, tomentose in quella inferiore. I fiori […]

Punica granatum

 Descrizione Appartenente alla famiglia delle Punicaceae, se lasciato crescere liberamente, il melograno è a sviluppo arbustivo, ma coltivandolo lo si riesce a fare crescere a forma di alberello. Di origini […]