Psidium guajava (Guava)

 Descrizione

Pianta da frutto originaria dell´America Centrale, è caratterizzata da un fusto eretto, molto ramificato e foglie coriacee, opposte, verde chiaro sulla pagina superiore, tomentose in quella inferiore. I fiori compaiono sui rami di un anno, di colore bianco, profumati, solitari o riuniti 2-3 per grappolo. Nei paesi di origine è largamente coltivata sia a livello industriale sia a livello familiare, per la produzione dei suoi frutti. Da sferici a piriformi, presentano una buccia gialla o giallo-verdastra, moderatamente rugosa. Nel sud Italia, la maturazione va da fine ottobre, inizio novembre, fino a circa la metà di dicembre.

La polpa dal particolarissimo sapore, va dal dolce all´acidulo, passando per l´agrodolce. Il colore della polpa è variabile dal bianco al rosso, passando per il giallo e il rosa. Ricchi di vitamina C, i frutti della Psidium guajava, possono essere consumati freschi, oppure utilizzati nella preparazione di marmellate, succhi o confetture.

Coltivazione

Nonostante sia una pianta ideale per essere coltivata nel bacino del Mediterraneo, non è una pianta molto diffusa nella nostra penisola. Di modesta rusticità, richiede terreni a carattere sabbioso e moderatamente acidi. La coltivazione in terreni più pesanti è possibile solo nel caso che siano ben drenati. La fioritura e la conseguente messa a frutto, necessitano di temperature che non scendano mai sotto lo zero.

Temperature inferiori e/o gelate, oltre a compromettere la fruttificazione, causano la perdita completa delle foglie. La Guava non muore, ma si dovrà aspettare perlomeno 2-3 anni, prima che si riprenda dallo shock e che produca nuovi frutti. Va posta a dimora in pieno sole, in zone con poca umidità. Una pianta coltivabile in tutto l’areale del limone.

Foto Gallery
Goiaba (Psidium guajava)
A Pair of Apple Guava
Guava or Guavasteen or feijoa Pineapple fruits (Feijoa sellowiana)DS 55225
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Myrtaceae
Fiori:
Bianchi e profumati
Dimensioni:
In quelli coltivati si mantengono intorno ai 3-4 metri di altezza
Irrigazione:
Senza eccedere e solo a terreno completamente asciutto
Concimazione:
Foglie:
Opposte e coriacee
Esposizione:
Pieno sole e al riparo dal vento
Temperature:
Mai sotto lo zero
Terreno:
Ideali quelli sabbiosi e moderatamente acidi
Potatura:
Solo se danneggiate da gelate
Curiosità:
I frutti sono ricchi di vitamina C e sali minerali
Schede Correlate

Eriobotrya japonica

 Descrizione Appartenente ad un genere composto da una decine di specie originarie dell´Asia orientale, l´ Eriobotrya japonica è comunemente conosciuta anche come nespolo giapponese o nespolo del Giappone. Sia il […]

Ribes nigrum

Descrizione Appartenente alla famiglia delle Grossulariaceae, il Ribes nigrum è un arbusto perenne, coltivato per i suoi frutti, destinati sia al consumo come frutto fresco sia per la preparazione di […]

Actinidia chinensis

 Descrizione Pianta di origini cinesi, l´Actinidia chinensis, appartiene alla famiglia delle Actinidiaceae; la sua coltivazione in Nuova Zelanda, ne ha fatto un successo commerciale a livello mondiale, dove ha assunto […]