Sorbus domestica (Sorbo domestico)

 Descrizione

Coltivato sia come albero ornamentale sia come albero da frutto, il Sorbus domestica è un albero originario dell´Europa meridionale e anche in Italia lo si può trovare allo stato selvatico, nei boschi montani di latifoglie. Può arrivare a misurare anche 10 metri di altezza, presentando una chioma a portamento espanso, con foglie alterne, imparipennate, ovato-lanceolate e seghettate ai margini. I piccoli fiori, che compaiono a maggio-giugno, sono riuniti in corimbi e sono di colore bianco.

Ad essi seguono i frutti, (sorbole o sorbe), che possono essere piriformi o tondeggianti. Molto piccoli, 2-4 cm di lunghezza, sono di colore giallo e rosso, con evidenti punteggiature su tutta la buccia. Giungono a maturazione in un periodo che va da agosto ad ottobre, ma richiedono un periodo di post-maturazione, (ammezzimento), prima di essere consumati, dopo il quale la polpa diventa farinosa ed acquista un gradevole sapore dolce-acidulo.

Oltre che consumate fresche, le sorbe sono utilizzate anche nella preparazione di un sidro molto ricercato ed apprezzato. Un frutto, ricco di acido malico e vitamina C, un tempo destinato al consumo umano, adesso rimane comunque un´ottima fonte di cibo per la fauna selvatica.

Coltivazione

Essendo una pianta endemica anche della nostra penisola, il Sorbus domestica, si adatta perfettamente sia ai freddi inverni del Nord Italia, sia alle torride estati del Sud. Per quel che riguarda il terreno, si adatta pressoché ovunque, anche in quelli pesanti e/o calcarei, anche se i migliori sono quelli freschi, fertili e ben drenati. Per quanto riguarda l´irrigazione, si dovrà procedere ad annaffiare sporadicamente gli esemplari messi a dimora nell´anno, mentre quelli adulti e già adattati si accontentano delle piogge.

In terreni poveri, si potrà procedere a fine inverno, con l´interramento di letame maturo, alla base della pianta. 

Foto Gallery
Sorbus domestica
Sorbus domestica
Speierling / true service tree (Sorbus domestica)
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Rosaceae
Fiori:
Bianchi, riuniti in corimbi
Dimensioni:
Mediamente raggiunge i 10 metri di altezza
Irrigazione:
Solo i giovani esemplari
Concimazione:
In caso di terreno povero, con letame maturo
Foglie:
Alterne, imparipennate, ovato-lanceolate, seghettate ai margini
Esposizione:
Pieno sole o mezz'ombra
Temperature:
Resiste molto bene sia al freddo sia al caldo
Terreno:
Preferibilmente fresco, fertile e ben drenato
Potatura:
Eliminare i rami secchi o malati
Curiosità:
Sorbole è anche una tipica esclamazione dialettale bolognese, che sta ad indicare stupore, meraviglia, sorpresa
Schede Correlate

Psidium guajava

 Descrizione Pianta da frutto originaria dell´America Centrale, è caratterizzata da un fusto eretto, molto ramificato e foglie coriacee, opposte, verde chiaro sulla pagina superiore, tomentose in quella inferiore. I fiori […]

Citrus sinensis

 Descrizione Di origine cinese ed appartenente alla famiglia delle Rutaceae, è senza dubbio la specie più importante, dal punto di vista della coltivazione, del genere Citrus. Ampiamente coltivato in Sicilia, […]

Prunus domestica

 Descrizione Appartenente alla famiglia delle Rosaceae, il Prunus domestica ovvero il susino europeo, da non confondere con il Prunus salicina che è il susino cino-giapponese, è un albero coltivato essenzialmente […]