Vaccinium corymbosum (Mirtillo gigante americano)

 Descrizione

Appartenente alla famiglia delle Ericaceae, il Vaccinium corymbosum deriva dal mirtillo che tutti conosciamo come un piccolo arbusto sempreverde, presente allo stato spontaneo in gran parte d´Italia, dove popola le zone montane fino al limite della vegetazione.

Il mirtillo gigante si differenzia da quello spontaneo per l´altezza, la grandezza delle foglie e naturalmente dalla grandezza del frutto.

Dal portamento arbustivo molto ramificato ed eretto, raggiunge altezze comprese tra 1-2 metri e presenta foglie lanceolate e semi-coriacee.

I fiori campanulati, bianchi e leggermente cerosi, sbocciano a maggio e i frutti, dal caratteristico colore violaceo quasi nero, maturano verso luglio-agosto.

I mirtilli oltre che come frutto fresco, sono impiegati per la produzione di marmellate, succhi, gelati e nel campo della pasticceria per guarnire torte e dolci.

Principali varietà di Mirtillo giagante americano

Vaccinium corymbosum ´Duke´, che fiorendo in ritardo, rifugge dalle gelate tardive, producendo i primi mirtilli di color azzurro chiaro, con un gusto ben bilanciato tra il dolce e l´aspro.
Vaccinium corymbosum ´Jersey´, con foglie ellittiche, dentate o intere, di color verde scuro, che virano verso il giallo-arancio prima di cadere, producono grossi mirtilli, inizialmente aciduli, ma molto dolci a completa maturazione verso la fine di giugno, inizi di luglio.
Vaccinium corymbosum ´Patriot´, arbusto deciduo con fogliame verde scuro estivo, che vira verso l´arancione in autunno, produce vistose fioriture bianche primaverili e mirtilli di grandi dimensioni, di color blu-viola, leggermente schiacciati alle estremità.

Coltivazione del Mirtillo giagante americano

Come per gli altri mirtilli dello stesso genere anche il Vaccinium corymbosum richiede un terreno acido (pH da 4 a 5), molto fresco, soffice e ricco di humus. Ideale pianta da mezz´ombra, può essere posta a dimora anche in pieno sole, in zone dove le estati non siano torride.

Non sopportando il calcare, le annaffiature dovranno essere eseguite con acqua piovana o demineralizzata e dovranno essere frequenti nella stagione estiva, onde evitare di far asciugare troppo il terreno, dato che il mirtillo ha un apparato radicale molto superficiale.

In zone con inverni molto rigidi, si consiglia di proteggere la pianta con una abbondante pacciamatura.

Foto Gallery
Highbush Blueberry (Vaccinium corymbosum)
Vaccinium corymbosum
blueberries
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Ericaceae
Fiori:
Bianchi e campanulati
Dimensioni:
1-2 metri di altezza
Irrigazione:
Con acqua non calcarea
Concimazione:
Foglie:
Lanceolate e semi-coriacee
Esposizione:
Mezz'ombra
Temperature:
Molto resistente al freddo
Terreno:
Acido, ricco, soffice e molto fresco
Potatura:
Curiosità:
Schede Correlate

Rubus fruticosus

 Descrizione Appartenente alla famiglia delle Rosaceae, il rovo coltivato è diverso da quello spontaneo a carattere arbustivo, spinoso e infestante, che siamo abituati a trovare un po´ ovunque. La differenza […]

Ficus carica

 Descrizione Pianta molto rustica, appartenente alla famiglia delle Moraceae, il Ficus carica si adatta senza problemi a qualsiasi tipo di terreno. Di altezza compresa fra i 4 e i 10 […]

Prunus avium

 Descrizione Albero appartenente alla famiglia delle Rosaceae, è largamente coltivato in tutta Italia, dal Nord al sud. A differenza del Prunus cerasus (ciliegio acido), il ciliegio dolce è un albero […]