Aesculus (Ippocastano)

 Descrizione

Grandi alberi presenti in quasi tutte le città del centro-nord per la rusticità, la forma e i colori autunnali. In questi ultimi anni però gli ippocastani stanno vivendo un momento di forte declino per una avversità che ne colpisce il fogliame rendendolo estremamente antiestetico fin dal mese di giugno e per tutta la stagione. Si tratta di larve ricamatrici che ne funestano la lamina fogliare.

Il genere Aesculus, comprende specie con foglie palmate, fiori riuniti in grosse pannocchie bianche, rosa o rosse a seconda delle specie e varietà. Segue un abbondante produzione di castagne grosse e racchiuse in ricci verde brillanti. Quasi tutte le specie amano i terreni fertili e con una buona disponibilità di acqua. Se questa viene a mancare, facilmente subentra una precoce caduta del fogliame.

 Specie e varietà  di Ippocastano

Aesculus hippocastanum, l´ippocastano comune, dalla rapida crescita con portamento espanso, presenta fiori bianchi riuniti in pannocchie e frutti simili al castagno; raggiunge un altezza di 20-25 metri.
Aesculus x carnea, conosciuto anche con il nome comune di ippocastano rosso, presenta infiorescenze rosa e raggiunge altezze comprese tra gli 8 e i 10 metri.
Aesculus glabra, con foglie lunghe, larghe e palmate e infiorescenze riunite in pannocchie di color giallo-verde.
Aesculus parviflora, dalle dimensioni contenute, raggiunge al massimo i 4 metri di altezza; originario del sud degli Stati Uniti è una pianta molto pollonifera, dal portamento eretto e infiorescenze bianco-rosate.
Aesculus pavia, dalla chioma tondeggiante, ha fiori rosso brillante e raggiunge altezze di 4-6 metri.
Aesculus indica, raggiunge i 20 metri di altezza con chioma di 4-6 metri di diametro; le foglie sono lanceolate e le infiorescenze bianco-rosate, puntinate giallo-arancio.

 Coltivazione dell´Ippocastano

Fertilità del terreno e acqua sono le condizioni imprescindibili nella coltivazione degli ippocastani. Quindi serve spazio, quasi tutte le specie e varietà pretendono intorno a se spazio in abbondanza per le ampie chiome che andranno a sviluppare (anche 10-15 mt di diametro). In cambio offrono ombra e frescura estiva. Difficilmente si abbinano alle conifere, mentre in compagnia di aceri, liquidambar, querce e frassini riescono a formare delle notevoli alberate ornamentali, perlopiù adatte a grandi parchi o viali cittadini.

Una attenta valutazione della stabilità negli individui più vetusti si rende necessaria per stabilire l’effettiva pericolosità di certi esemplari. Ma questa pratica di sottoporre periodicamente (ogni 5-7 anni) i vecchi alberi al controllo di un esperto del settore dovrebbe rientrare nelle normali norme colturali di tutti i grandi alberi. Nel caso si può “alleggerire” la chioma con opportune potature, fatte sempre da personale esperto.

Foto Gallery
Aesculus hippocastanum, flowers

Fiori di Aesculus hippocastanum

Aesculus carnea (Red Horse Chestnut) - 2 - flower panicles

Fiori di Aesculus x carnea

Aesculus glabra autumn foliage

Foliage autunnale Aesculus glabra

J408-Aesculus parviflora-100616-2

Aesculus parviflora

Indian horse-chestnut IMG_8585

Infiorescenze Aesculus indica

Aesculus pavia

Infiorescenze Aesculus pavia

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Sapindaceae
Fiori:
Grosse pannocchie bianche o rosa a seconda della specie e varietà
Dimensioni:
Fino a 20-25 mt di altezza gli esemplari della specie Aesculus hippocastanum e Aesculus indica
Irrigazione:
Solo quando necessario e nel periodo estivo
Concimazione:
In primavera con concime organico per piante giovani
Foglie:
Grandi e palmate
Esposizione:
Sole o mezz'ombra
Temperature:
Fino a -25 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Solo per eliminare rami rotti o danneggiati, o per mantenere la forma
Curiosità:
Schede Correlate

Magnolia

 Descrizione Genere vastissimo, appartenente alla famiglia delle Magnoliaceae, che comprende più di ottanta specie, sia alberi sia grandi arbusti, sempreverdi ma anche caduchi. Nella categoria alberi sono quelli che hanno […]

Sophora

 Descrizione Genere di leguminose di origine orientale, molto ornamentali per il fogliame fine, composto, verde scuro, in alcune varietà su rami penduli, anche fino a terra. Il genere comprende una […]

Acer palmatum

 Descrizione Come si evince dal nome comune, l´Acer palmatum è un albero originario del Giappone, ma anche della Cina centrale. Appartenente alla famiglia delle Sapindaceae, un esemplare adulto può arrivare […]