x
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi la policyDisabilita Cookies
 >> HOME  >> Alberi  >> Carpinus
Carpinus betulus
Carpinus
(Carpino)

Famiglia Betulaceae

Foglie:

Ovali, verde chiaro, durante l'inverno rimangono appese ai rami

Fusto:

Molto ramificato, spesso simile ad un grande arbusto

Dimensioni:

Fino a 10-12 mt di altezza gli esemplari più vetusti

Esposizione:

Sole o mezz'ombra

Terreno:

Fertile, di medio impasto, ben drenato

Irrigazione:

Solo quando necessario e nel periodo estivo

Temperature:

Fino a -25 °C

Potatura:

Necessaria per mantenere la forma desiderata

Concimazione:

In primavera con concime organico per piante giovani

Vivai all'ingrosso dove trovare in vendita piante di Carpinus - Carpino

 

Descrizione

Dal genere Carpinus, sono state ricavate numerose varietà e cultivar dall’aspetto decisamente compatto e allungato, fino ad arrivare a forme colonnari fastigiate molto decorative e adatte a formare viali.

I carpini sono riconoscibili soprattutto per i numerosissimi rametti che formano intrecci quasi inestricabili. Le foglie caduche, ovali e verdi brillanti in primavera, poi decisamente più scure nella stagione calda, rimangono appese ai rami fino alla primavera, anche se secche e ormai morte, una caratteristica importante nel riconoscimento dei carpini invernali.

In natura i carpini vivono nei boschi misti dal livello del mare fino a 1200 mt di altezza. Producono amenti penduli in aprile-maggio. La corteccia è grigia e in natura la forma è piramidale.

Specie e varietà di Carpino
Carpinus betulus (foto), conosciuto anche con il nome comune di carpino bianco; la specie del genere che più si adatta ad essere impiegata come siepe.
Carpinus orientalis, che mediamente raggiunge i 9-10 metri di altezza e presenta piccole foglie lunghe 3-5 cm.
Carpinus cordata, molto usato nell´arte dei bonsai.
Carpinus japonica, dal portamento espanso con foglie oblunghe ed appuntite.
Carpinus laxiflora, dalle foglie verdi e decidue, presenta una corteccia grigia-rossastra; anche questa specie è largamente impiegata nell´arte bonsai.

Coltivazione del Carpino
La miglior caratteristica dei Carpinus è la facilità con cui si possono coltivare, ma ancor di più la loro duttilità. Infatti si potano in tutte le forme volute, conferendogli sagome regolari o geometriche, quindi pianta adatta all’arte topiaria in grande stile, anche per le dimensioni.

Non si tratta infatti di potare un bosso ma un albero che visto il vigore con cui si presenta, offre migliori risultati se lasciato crescere anche in dimensione e quindi pianta adatta ai parchi e ai giardini più grandi.

Comunemente però con i carpini si fanno ottime siepi, anche queste da potare almeno due volte all’anno per averle sempre belle e fitte. L’ideale per siepi di giardini country, dove diventa il condominio ideale per una moltitudine di uccelli. Preferisce terreni fertili e freschi, ma come abbiamo visto è pianta rustica che si sa adattare.

Foto Gallery
Carpinus betulus ´Fastigiata´

Carpinus betulus ´Fastigiata´


DDD2: Carpinus orientalis

Carpinus orientalis


Carpinus cordata 05

Carpinus cordata


Carpinus japonica fruit & leaves

Carpinus japonica

Vivaio Alpinia
Giochi.com