Ligustrum (Ligustro)

 Descrizione

Si tratta ovviamente della versione ad albero dei comuni ligustri da siepe. Non sottovalutateli però, perché facilmente raggiungono i 3-4 mt, risultando così piante preziose per piccoli giardini o per viali poco ampi. Sono generalmente riconoscibili per le foglie fitte, piccole o medie, verde scuro lucente, ma in alcune varietà sono gialle o variegate di bianco o giallo.

La fioritura può essere abbondante anche se di breve durata, di solito bianca o crema costituita da piccoli fiori riuniti in grappoli, profumati. Come già accennato, i Ligustrum sono anche degli ottimi alberi da siepe, ai quali è dedicata un´apposita sezione a questo link: ligustri da siepe.

 Specie di Ligustro

Ligustrum delavayanum, con foglie ovali, di color verde scuro e fiori bianchi riuniti in pannocchie, ai quali seguono piccoli frutti tondi nero-bluastri.
Ligustrum japonicum, conosciuto anche come ligustro del Giappone o ligustro giapponese, raggiunge altezze comprese tra i 2 e i 5 metri; sempreverde con foglie lucide di color verde scuro sulla pagina superiore, sono più chiare in quella inferiore; i fiori estivi sono bianchi e lievemente profumati; i frutti sono drupe nero-violacee, ovali e lunghe circa 1 centimetro.
Ligustrum lucidum (ligustro lucido), originario della Cina, è molto simile al Ligustrum japonicum e si differenzia per l´altezza leggermente maggiore e per i fiori color bianco-crema.
Ligustrum ovalifolium o ligustro a foglie ovali, non più alto di 1-2 metri, produce fiori color crema, gradevolmente ed intensamente profumati essi sbocciano a giugno; ad essi seguono bacche nero-bluastre.
Ligustrum vulgare, il cosiddetto ligustro comune, ha un´altezza media di circa 3 metri e raramente raggiunge i 5; il portamento è eretto e il fusto presenta una corteccia grigio-marrone, talvolta maculata marrone scuro. Semi sempreverde o deciduo, presenta foglie lucide, lanceolate e di  color verde scuro sulla pagina superiore, mentre sono più chiare in quella inferiore; i fiori emanano un intenso profumo, che però per alcuni, risulta sgradevole. Le bacche, velenose per l´uomo, sono invece divorate da alcuni uccelli, come i tordi, che disperdono i semi tramite i loro escrementi.

Coltivazione

Tutti i ligustri sono molto adatti per l’arte topiaria, ma se mantenuti ad alberello l’unica accortezza è di effettuare potature per mantenerne la forma sferica della chioma. Si pota nel periodo estivo o a fine inverno.

Sono senza particolari esigenze per ciò che riguarda terreno ed esposizione. Stanno indifferentemente al sole o all’ombra. Tenere lontani però dai ristagni d’acqua e concimare una volta all’anno in autunno con concime organico in abbondanza.

Foto Gallery
Ligustrum bud/flower
Alfeneiro (Ligustrum lucidum)
Liguster (Ligustrum)
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Oleaceae
Fiori:
Piccoli e insignificanti
Dimensioni:
Fino a 5-6 mt di altezza gli esemplari più vetusti
Irrigazione:
Non necessaria, ma evitare periodi siccitosi troppo prolungati
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Piccole, coriacee e lucide
Esposizione:
Sole o mezz'ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Solo se occorre per mantenere la forma
Curiosità:
Schede Correlate

Albizia

 Descrizione Sono leguminose rappresentate da quel meraviglioso e piccolo albero che è la mimosa o acacia di Costantinopoli. Si tratta infatti di alberi non molto alti, dalla chioma semiarrotondata e […]

Fagus

 Descrizione I faggi sono un genere di alberi molto diffuso in tutto il mondo raggiungendo altezze anche imponenti di 20-22 mt; non mancano però le specie e varietà a sviluppo […]

Sophora

 Descrizione Genere di leguminose di origine orientale, molto ornamentali per il fogliame fine, composto, verde scuro, in alcune varietà su rami penduli, anche fino a terra. Il genere comprende una […]