Paulownia

 Descrizione

Genere di alberi originari della Cina, appartengono alla famiglia delle Scrophulariaceae e sono caratterizzati da un portamento maestoso con altezze fino a 15 metri. L’unica specie reperibile nei vivai è la Paulownia tomentosa. Si tratta di un bel albero dalle grandi foglie cuoriformi, caduche, larghe anche 50 cm. L’altezza può raggiungere facilmente i 10 m di altezza, conservando un portamento ampio e arrotondato. Tra tutti gli alberi da giardino è quello con la crescita più veloce che non deve soffocare la crescita di essenze più lente. Quindi è meglio piantarlo isolato.

I fiori blu violaceo sono riuniti in pannocchie a maggio prima dell’emissione delle foglie. Il legno di Paulownia viene impiegato da secoli, per realizzare i geta, i famosi sandali tradizionali giapponesi. Grazie alla rapida crescita e alle grandi foglie, gli alberi di Paulownia, in alcune parti del mondo, vengono impiantati in vaste aeree, per combattere l´inquinamento sia atmosferico sia idrico. Un esemplare adulto, oltre a produrre 5-6 kg di ossigeno al giorno, assorbe notevoli quantità sia di anidride carbonica sia di sostanze inquinanti presenti nell´acqua.

Altre specie di Paulownia

Tra le altre specie, appartenenti a questo genere, ma di più difficile reperimento nei vivai, ricordiamo anche:
Paulownia Catalpifolia, dal portamento eretto e foglie ovate-cordate, acuminate all´apice e con margine intero o leggermente ondulato.
Paulownia elongata, largamente impiegata come albero da riforestazione in Cina e nord America, grazie alla straordinaria velocità di crescita, soprattutto nel primo anno di vita, in media un centimetro al giorno.
Paulownia fortunei, con grandi foglie tomentose e fiori di 8-10 cm, profumati e di color viola pallido all´esterno e bianco crema con macchie color porpora all´interno.
Paulownia kawakamii, originaria di Taiwan e della Cina meridionale, presenta grandi foglie cuoriformi e fiori lunghi 3-5 cm color lilla pallido, riuniti in pannocchie.

Coltivazione

Pianta abbastanza rustica ama il sole ma non sopporta temperature invernali inferiori a -10 °C. Quindi in pianura padana piantare in posizione un po’ riparata dai venti freddi del nord. Evitare i terreni troppo umidi e in caso di nevicate pesanti verificare e tagliare a fine inverno i rami danneggiati.

 

Paulownia tomentosa

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Paulowniaceae
Fiori:
Blu violaceo, riuniti in pannocchie a maggio prima dell’emissione delle foglie
Dimensioni:
Fino a 15-16 mt di altezza gli esemplari più vetusti
Irrigazione:
Non necessaria, ma evitare periodi siccitosi troppo prolungati
Concimazione:
In primavera con concime organico per piante giovani
Foglie:
Cuoriformi, caduche, larghe anche 50 cm
Esposizione:
Sole e riparata dai venti freddi
Temperature:
Fino a -15 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Non necessaria, esclusivamente per eliminare rami rotti o danneggiati
Curiosità:
Un esemplare adulto di Paulownia, produce 5-6 kg di ossigeno al giorno
Schede Correlate

Ceratonia

 Descrizione Alberi dalla chioma globosa, larga e con foglie piccole, rotonde e sempreverdi. Fioritura primaverile con piccoli fiori rossi. Frutti commestibili simili a baccelli lunghi 30 cm marrone scuro da […]

Acer campestre

 Descrizione Conosciuto anche con il nome di acero oppio, loppio, chioppo, testuccio, è originario dell’Europa (compresa la Gran Bretagna) e del Caucaso: spontaneo in tutta Italia (tranne in alta montagna […]

Morus

 Descrizione I “vecchi” gelsi delle nostre campagne, sono anche reperibili in alcune specie più ornamentali come il Morus alba ´Platanifolia´. Sono alberi a foglia caduca e dalla chioma espansa e […]