Euonymus (Evonimo)

 Descrizione

Tra gli arbusti ornamentali è uno dei generi che comprende più specie e varietà, sia caduche sia sempreverdi. Le forme e dimensioni sono tante e molto variabili, utili per essere utilizzate in ogni tipo di giardino. I sempreverdi hanno generalmente foglie molto coriacee, ovali, a volte lievemente seghettate ai bordi, verdi, variegate o bordate di giallo o bianco o rosso a seconda della specie e varietà.

Il loro portamento è globoso o eretto o allargato e addirittura prostrato nelle varietà nane. Gli Euonymus caducifogli invece possono essere con foglie ovali, oblunghe o ellittiche, solitamente verde chiaro che però in autunno assumono colorazioni intense, molto decorative: rosse, arancioni e gialle. Il loro portamento è spesso eretto ma non mancano quelli globosi, anche compatti.

I fiori non sono certamente la parte più interessante di queste piante, ma quello che segue, ovvero le bacche possono senz’altro compensare questa carenza. Infatti in molte specie e varietà, perlopiù caduche, il periodo autunnale è quello in cui una miriade di bacche rosse o gialle si manifestano in tutta la loro brillantezza. L’origine può essere orientale (Cina e Giappone), ma anche europea.

 Principali specie

Euonymus alatus, con foglie decidue che diventano di color cremisi in autunno.
Euonymus europaeus (foto), che può raggiungere i 4-5 metri di altezza con foglie all´apice acuminate.
Euonymus fortunei, sempreverde utilizzabile anche come rampicante, dato che su appositi sostegni può arrivare fino a 6 metri di altezza.
Euonymus japonicus, anch´esso sempreverde, dal portamento compatto e con foglie lucide e coriacee.

 Coltivazione

Quasi tutti di facile coltura, si adattano senza problemi a molte situazioni di clima e terreno. Quelli sempreverdi preferiscono però i climi più miti o un po’ protetti, meglio se a mezz’ombra. Tutti tollerano una certa percentuale di calcare. Molte varietà si utilizzano come piante tappezzanti anche per formare ampi parterre sotto alberi o arbusti più grandi. Trovano impiego anche nei giardini rocciosi.

Un pericolo comune a molti Euonymus sempreverdi sono le cocciniglie spesso difficili da debellare se non utilizzando prodotti specifici. Sono piante che raramente richiedono potature, più frequenti sulle specie caduche eliminando i rami più vecchi al fine di stimolare l’emissione di nuovi getti.

Euonymus europaeus

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Celastraceae
Fiori:
Piccoli e insignificanti
Dimensioni:
Irrigazione:
Solo quando necessario e nel periodo estivo
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Ovali, oblunghe o ellittiche, solitamente verdi
Esposizione:
Sole o mezz´ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Da effettuarsi dopo la fioritura
Curiosità:
Schede Correlate

Hebe

 Descrizione Genere che comprende tantissime varietà e ibridi, originari perlopiù dalla Nuova Zelanda. Sono arbusti sempreverdi, dal fogliame molto diversificato (a seconda della specie e varietà), si va dalla forma […]

Ilex

 Descrizione La quasi totalità degli agrifogli da giardino è sempreverde, anche se non mancano nel genere le specie caduche. La bellezza delle foglie coriacee, spinose o dentate, verde scuro o […]

Ruscus

 Descrizione Il vero pungitopo, Ruscus aculeatus (foto), dalla forma eretta, è un arbusto sempreverde, con foglie aculeate verdi e appiattite dette cladodi. Mentre nel Ruscus hypoglossum (forma ricadente) i cladodi (fusti trasformati […]