Myrtus (Mirto)

 Descrizione

Arbusti di origine mediterranea, sempreverdi dal portamento spesso compatto, fitto, arrotondato. Le foglie sono allungate da ovali a lanceolate, aculeate, profumate, verde scuro, lucide e un po’ coriacee. In alcune varietà sono anche variegate di giallo.

I fiori, bianchi e profumati, sono piccoli e prodotti in quantità in aprile-giugno. L’altezza è al massimo di 250 cm per 200 di larghezza.

Principali specie e varietà di Mirto

Myrtus communis (foto), sempreverde, con foglie lanceolate, fortemente aromatiche se “stropicciate”, presenta una fioritura di soffici fiori bianchi a luglio-agosto.
Myrtus communis ´Compacta´, varietà  nana, con fiori e foglie che possono essere usate per aromatizzare il cibo, possiedono un aroma molto marcato e quindi vanno usate con moderazione. Tipico l´uso per aromatizzare la carne di agnello.
Myrtus communis ´Variegata´, simile alla specie tipo presenta foglie variegate color crema.
Myrtus communis subsp. tarentina, con lucide foglie di color verde scuro e fiori crema-rosa ai quali seguono bacche autunnali bianche. Più compatto e arrotondato della specie tipo, necessita una posizione in pieno sole, che sia riparata durante l´inverno.

Coltivazione Mirto

Essendo una pianta molto legata al suo ambiente di origine, ovvero la macchia mediterranea, preferisce senz’altro i luoghi molto ben esposti al sole, anche se possono vegetare bene all’ombra ma con fioriture più limitate.

Amano i terreni ben drenati, e al nord possono essere coltivati solo contro un muro rivolto a sud dove le temperature invernali non scendano sotto lo zero. Per mantenere una forma regolare è bene effettuare spesso una cimatura della pianta senza scendere troppo sull’asse dei rami.

Foto Gallery
Myrtus communis (Myrtaceae)
Myrtus ‘Red Dragon’ hedge
 
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Myrtaceae
Fiori:
Sono piccoli, bianchi e profumati
Dimensioni:
Raggiunge facilmente i 2 mt di altezza
Irrigazione:
Solo quando necessario e nel periodo estivo
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Sono allungate, da ovali a lanceolate, aculeate e profumate
Esposizione:
Sole e riparata dai venti freddi
Temperature:
Evitare il freddo eccessivo, d'inverno non scendere sotto gli 0 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Solo per eliminare rami rotti o danneggiati, o per mantenere la forma
Curiosità:
E' utilizzato nel settore erboristico
Schede Correlate

Nandina

 Descrizione Piante sempreverdi estremamente eleganti ampiamente utilizzati in molti giardini anche oltre l’oculato utilizzo che dovrebbero avere simili piante dal portamento così “personale”. Ricordano vagamente i bambù di cui però […]

Crataegus

 Descrizione I biancospini sono degli arbusti caducifogli dalla forma arrotondata, espansa e opportunamente formati sono reperibili anche ad alberello. Si riconoscono per le foglie lobate. Ma soprattutto per i piccoli […]

Hibiscus

Ampio genere che comprende perlopiù arbusti caduchi (o sempreverdi) dalla fioritura vistosa, esuberante e dall’aspetto “esotico”. I colori sono vivaci, dal bianco al porpora scuro (comprese molte sfumature di blu […]