Nandina

 Descrizione

Piante sempreverdi estremamente eleganti ampiamente utilizzati in molti giardini anche oltre l’oculato utilizzo che dovrebbero avere simili piante dal portamento così “personale”. Ricordano vagamente i bambù di cui però non sono nemmeno lontani parenti. Da fusti sottili e allungati partono numerose foglie pennate composte da 3-5 foglioline ellittiche o lanceolate verde brillante che in autunno assumono magnifiche colorazioni sulle tonalità del rosso.

I fiori sono prodotti d’estate, piccoli e stellati, riuniti in pannocchie. Da questi si formano bacche rosse che durano a lungo sulla pianta, anche fino alla primavera successiva. Essenzialmente l’unica specie utilizzata è la Nandina domestica, che può arrivare a 170-200 cm di altezza; vi è poi la Nandina domestica ´Fire Power´, una varietà nana o comunque a portamento molto più compatto e che raggiunge al massimo i 50 cm di altezza.

Altre varietà 

Nandina domestica ´Gulf Stream´, dal fogliame arancione che vira in scarlatto nei mesi più freddi dell´anno.
Nandina domestica ´Nana´, riclassificata dai botanici come Nandina domestica ´Pygmaea´, non più alta di 30 cm, con foglie che virano dal verde al rosso intenso, passando per le varie sfumature di giallo e arancione con il succedersi delle stagioni.

Coltivazione

Arbusti di facile coltura, richiedono solo terreno fertile e ben drenato, al sole e al riparo dai venti più impetuosi. Di solito si formano gruppi o macchie anche ampie, soprattutto con la varietà ´Fire Power´. Quest’ultima è l’ideale per tappezzare in aiuole di aceri giapponesi o Cornus florida. La Nandina domestica può essere utilizzata come pianta singola per esaltarne le sue forme eleganti.

Ogni due o tre anni o quando la pianta risulta  disordinata, si può potare recidendo alla base i rami più vecchi. Concimare regolarmente ogni autunno e primavera con fertilizzante a lenta cessione. Irrigare con frequenza durante l’estate ma senza creare ristagni.

Foto Gallery
Nandina Flower
Nandina berries
Nandina
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Berberidaceae
Fiori:
Piccoli e stellati, riuniti in pannocchie
Dimensioni:
Da 50-60 cm delle varietà nane fino a 2 mt
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Ellittiche, verdi brillanti, che in autunno assumono magnifiche colorazioni sulle tonalità del rosso
Esposizione:
Sole o mezz'ombra, al riparo dai freddi venti del Nord
Temperature:
Fino a -15 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Solo per eliminare rami rotti o danneggiati
Curiosità:
Schede Correlate

Arbutus

 Descrizione Gli Arbutus, conosciuti anche con il nome di corbezzoli, si presentano generalmente come grandi arbusti sempreverdi che possono raggiunger i 5-6 metri di altezza e in rari casi fino […]

Forsythia

 Descrizione Immancabile in giardino per la precocità di fioritura, quando ancora quasi tutti gli altri arbusti devono risvegliarsi dal torpore invernale. Inoltre sono arbusti che non mancano mai di stupire […]

Chaenomeles

 Descrizione I Chaenomeles, chiamati anche Cydonia, sono facilmente riconoscibili per i fiori precocissimi, di solito prima delle foglie, rossi, rosa o bianchi a forma di coppa. In certe annate sono […]