Physocarpus

 Descrizione

Arbusti dal portamento eretto e abbastanza compatto, che da maturi possono diventare globosi. Le foglie sono simili a quelle del ribes: caduche, ovali, trilobate. In Physocarpus opolifolius ´Diabolo´, le foglie sono porpora scuro per tutta la durata vegetativa, mentre in Pysocarpus opolifolius ´Dart’s Gold´ sono dorate o verdi-gialle.

I fiori, che risaltano meglio nella cultivar scura Pysocarpus opolifolius ´Diabolo´, sono costituiti da infiorescenze bianche o rosa pallido, non molto duraturi, che si formano sul finire della primavera.

Ricordiamo anche Physocarpus opulifolius ´Summer Wine´, molto ramificato, con foglie color rosso vino e fiori rosa estivi.

L’altezza massima è di 250 cm.

Altre specie e varietà

Physocarpus malvaceus, con foglie alterne di color verde scuro sulla pagina superiore e più chiare in quella inferiore.
Physocarpus monogynus, con fiori bianchi o rosa che virano verso il rosso molto scuro, quasi marrone, e rimangono sulla pianta fino ad inverno inoltrato.

Coltivazione

Piante adatte a formare siepi rustiche sia da sole sia con altre specie di arbusti da fiore, accostandole preferibilmente nella ricerca di contrasti cromatici: porpora-bianco, giallo-rosso. Si adattano a molti tipi di terreno ed esposizione, preferibilmente però vegetano senza problemi al sole e con terreno fertile e profondo.

In estate necessitano di un buon apporto idrico. Concimare in autunno e primavera con fertilizzante a lenta cessione. Potare a fine fioritura (giugno-luglio).

Foto Gallery

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Rosaceae
Fiori:
Infiorescenze bianche o rosa pallido
Dimensioni:
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Simili a quelle del ribes: caduche, ovali, trilobate. Porpora o gialle a seconda della varietà
Esposizione:
Sole o mezz´ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Da effettuarsi dopo la fioritura
Curiosità:
I nativi americani, dalla bollitura delle radici di Physocarpus monogynus ricavavano un impasto, con funzioni antidolorifiche
Schede Correlate

Abelia

 Descrizione Genere di piccoli arbusti caduchi o semipersistenti non più alti di 1,2-1,5 metri. Hanno un aspetto compatto, con rami esili, lievemente ricadenti. I fiori sono imbutiformi di colore variabile […]

Genista

 Descrizione Genere di arbusti che comprende alcune specie prostrate e altre decisamente più assurgenti, fino ad arrivare ad altezze massime di 4-6 mt, per gli esemplari selvatici della macchia mediterranea: […]

Lonicera tatarica

 Descrizione Arbusto a foglia caduca vigoroso e frugale, con portamento da eretto ad allargato, originario delle regioni comprese tra il Caucaso e l’Altai. Introdotto in Europa nel 1752, può raggiungere […]