Pittosporum (Pittosporo)

 Descrizione

Arbusti sempreverdi, vigorosi dal portamento arrotondato, allungato, ma anche prostrato a seconda della specie e varietà. Le foglie sono quasi sempre ovali o oblunghe o lanceolate, ricurve ai bordi o ondulate; verde scuro e lucide oppure verde-grigio, in alcune varietà bianco crema ai bordi.

I fiori sono piccoli: giallo chiaro, bianco o porpora in primavera o estate, ma per tutti vale la regola del profumo, cioè intenso e con sfumature di miele.

L’altezza massima è di 6-8 mt nella specie Pittosporum tenuifolium, (foto: Pittosporum tenuifolium ´Tandara Gold´), ma di solito si tratta di siepi o esemplari che non superano i 3-5 metri.

Altre specie e varietà di Pittosporum

Pittosporum tobira, molto utilizzato nella realizzazioni di siepi (vedere scheda relativa cliccando sul nome)
Pittosporum heterophyllum, dal portamento prostrato, con fiorellini giallo pastello e foglie strette e lanceolate.
Pittosporum tobira ´Nanum´, varietà nana dal portamento compatto, con foglie color verde brillante e profumatissimi fiori bianco-crema; ideale per la coltivazione in vaso o in piccoli giardini.
Pittosporum tenuifolium ´Silver Queen´, con piccole foglie grigio-verdi, dai margini variegati color crema e piccoli fiori insignificanti, talvolta assenti, di color viola scuro.
Pittosporum tenuifolium ´Irene Paterson´, con foglie molto chiare, variegate verde chiaro e profumati fiori viola scuro in tarda primavera.

Coltivazione Pittosporum

I Pittosporum amano senz’altro la vicinanza del mare o comunque desiderano esposizioni soleggiate e temperature invernali accettabili che non scendano sotto lo zero. Il terreno è preferibile sia fertile, anche se a contatto con la salsedine, ma evitare i ristagni. Al Nord possono essere coltivati solo in posizioni collinari molto ben riparate da muri o su pendii in pieno sole.

Sopportano senza problemi le potature, quindi risultano piante adattissime a formare siepi compatte dalla forma regolare. Si utilizzano anche come piante singole. Concimare in primavera con fertilizzante minerale a lenta cessione.

Foto Gallery
Pittosporum tobira flowers
pittosporum
Pittosporum ferrugineum flowers
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Pittosporaceae
Fiori:
Piccoli: giallo chiaro, bianco o porpora in primavera
Dimensioni:
Raggiunge facilmente i tre metri di altezza
Irrigazione:
In estate o durante periodi siccitosi
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Ovali o oblunghe o lanceolate, ricurve ai bordi o ondulate
Esposizione:
Sole e riparata dai venti freddi
Temperature:
Evitare il freddo eccessivo, d'inverno non scendere sotto gli 0 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi o sabbiosi
Potatura:
Necessaria per mantenere la forma desiderata
Curiosità:
Schede Correlate

Chimonanthus praecox

 Descrizione Conosciuto in italiano come “calicanto d’inverno”, introdotto in coltivazione nel 1766, è un grande arbusto spogliante, alto fino a 4 metri e con portamento allargato, caratterizzato dalla precoce, abbondante, […]

Syringa meyeri ‘Palibin’

 Descrizione Aggraziata e generosa varietà di Syringa meyeri (Lillà nano della Corea), di origini sconosciute (ma certamente già coltivata prima del 1920), nota anche con i nomi di S. palibiniana […]

Potentilla

 Descrizione Un vasto genere che comprende anche piante erbacee perenni (vedi la sezione erbacee), anche se normalmente i giardinieri considerano solo le forme arbustive come valide per l’utilizzo in giardino. […]