Rhododendron (Rododendro)

 Descrizione

Arbusti inconfondibili, sia per l´eleganza del fogliame persistente, verde scuro e lucido, sia per le stupende fioriture, che a seconda delle varietà, possono variare dal bianco puro al rosso intenso, al lilla blu, al giallo, passando per tutte le loro sfumature.

Le varietà ornamentali reperibili nei vivai sono tutte originarie delle foreste umide e temperate, anche se sono presenti specie nane o di piccola dimensione nelle praterie in quota delle Alpi; il portamento è eretto, espanso, compatto e globoso a seconda delle varietà. Generalmente sono di accrescimento lento con altezze variabili da 40-50 cm fino a oltre 8-10 mt per le specie arboree come Rhododendron arboreum.

Sono tra gli arbusti ornamentali su cui la selezione continua incessantemente a lavorare quindi dal grande numero di specie presenti in natura (700-800). Sono presenti nei cataloghi mondiali una enorme quantità di varietà, quasi impossibili da catalogarsi.

Principali specie di Rododendro

Rhododendron ferrugineum, sempreverde con fiori rosa-porpora e foglie lanceolate di color verde scuro sulla pagina superiore e color ruggine su quella inferiore.
Rhododendron hirsutum, simile al ferrugineum, ma con fiori più chiari e leggermente più grandi e foglie lievemente tomentose ai margini.
Rhododendron impeditum, con fiori imbutiformi color malva o porpora blu e foglie grigio-verdi squamose.
Rhododendron indicum, anch´esso con fiori imbutiformi con colori dal rosa al rosso acceso e foglie lanceolate e tomentose; raggiunge i 2 metri di altezza.
Rhododendron ponticum, sempreverde dal portamento espanso, può raggiungere i 5-6 metri di altezza; i fiori sono porpora talvolta con sfumature rosa.
Rhododendron simsii, presenta fiori in varie tonalità secondo la varietà, mentre le foglie sono lanceolate e color verde scuro.

Coltivazione Rododendro

Si tratta di arbusti perlopiù acidofili che amano i terreni ombreggiati, freschi e assolutamente privi di ristagni idrici. In genere i Rododendri sopportano bene il freddo, ma bisogna assicurarsene dell’effettiva capacità per ogni varietà acquistata. Per sicurezza è bene riservare a queste stupende piante l’ombreggiamento dato da alti arbusti e alberi e il riparo dai venti freddi del nord con muri o siepi.

Siccome le fioriture non sono mai di lunga durata (in condizioni ideali non superano i 20-25 gg) è meglio formare aiuole con la presenza di più varietà così da ottenere una fioritura scalare da aprile a giugno.

Evitare le potature, ma eliminare i fiori appassiti tagliandoli alla base, avendo cura di non rovinare le gemme sottostanti.

In un giardino dedicato a queste piante è bene provvedere a un impianto di irrigazione sottochioma  per i periodi di carenza di precipitazioni, ma anche per il periodo invernale se dovesse verificarsi una prolungata siccità.

Nel Nord Italia approntare un sistema di rapida protezione delle gelate tardive (velo antibrina).

Concimare in autunno e primavera  con fertilizzanti organici (humus o compost ben maturi), unendoli a solfato di ferro in polvere.

Parassiti e malattie del Rododendro

Oziorrinco
Un piccolo parassita che a livello larvale si nutre delle radici provocando vistosi deperimenti attribuiti erroneamente a stress idrico o marciume radicale. Da adulto si muove sulle foglie nutrendosi di esse, provocando il vistoso effetto di foglie rosicchiate o finemente ricamate. Maggiori informazioni, foto e i prodotti per combatterlo attraverso la lotta biologica a questo link del nostro blog: oziorrinco

Foto Gallery
Rhododendron
Rhododendron Bloom # 9
Rhododendron
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Ericaceae
Fiori:
A seconda della varietà variano dal bianco puro al rosso intenso, al lilla blu, al giallo, passando per tutte le loro sfumature
Dimensioni:
Da 40-50 cm delle varietà nane fino a 4-5 mt
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico. Solfato di ferro all'occorrenza
Foglie:
Persistente, verde scuro e lucido
Esposizione:
Sole o mezz'ombra, al riparo dai freddi venti del Nord
Temperature:
Fino a -15 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato con pH acido
Potatura:
Non necessaria, esclusivamente per eliminare rami rotti o danneggiati
Curiosità:
Schede Correlate

Forsythia

 Descrizione Immancabile in giardino per la precocità di fioritura, quando ancora quasi tutti gli altri arbusti devono risvegliarsi dal torpore invernale. Inoltre sono arbusti che non mancano mai di stupire […]

Euonymus

 Descrizione Tra gli arbusti ornamentali è uno dei generi che comprende più specie e varietà, sia caduche sia sempreverdi. Le forme e dimensioni sono tante e molto variabili, utili per […]

Ribes da fiore

 Descrizione I Ribes da fiore hanno un aspetto arrotondato – espanso, eretto da giovani. Le foglie caduche e lievemente aromatiche, sono a 3-5 lobi di color verde chiaro o giallo […]