Cedrus (Cedro)

 Descrizione

Ecco le conifere più imponenti e diffuse che si possono coltivare nei parchi o giardini di buone dimensioni (fino a 25-28 mt di altezza). Si tratta di conifere dalla bellezza esclusiva, sia per il portamento sia per la colorazione del fogliame.

Il fogliame è formato da aghi riuniti in mazzetti pungenti e il colore varia dal verde intenso al glauco-azzurro. Le piante adulte producono numerosi coni portati eretti sui rami.

Il portamento maestoso delle piante adulte nella specie Cedrus libani (cedro del Libano), è sottolineato dal fatto che le branche maggiori sono disposte quasi a piani sovrapposti. Non mancano però tra i Cedri quelli penduli, o molto compatti, quasi fastigiati.

La velocità di crescita varia molto da una specie all’altra.

 Principali specie e varietà di Cedro

Cedrus atlantica (foto), con chioma piramidale e coni di circa 10 centimetri che rimangono sulla pianta per lungo tempo. Di questa specie la più conosciuta e coltivata è la varietà Cedrus atlantica ´Glauca´, per la particolarità di avere gli aghi color grigio-azzurro.
Cedrus brevifolia (cedro di Cipro), di crescita molto lenta e di dimensioni modeste, presenta degli aghi corti di color grigio-azzurro.
Cedrus deodara (cedro dell´Himalaya), con portamento espanso, rami penduli alle estremità e aghi giovani grigio-azzurro che virano con l´età verso il verde scuro.

 Coltivazione del Cedro

Generalmente i cedri sono poco esigenti sul clima e sul terreno, ma gli inverni troppo rigorosi possono danneggiare il fogliame. Amano le esposizioni soleggiate e non si devono piantare dove l’acqua può ristagnare a lungo.

In caso di estrema necessità (per esempio un ramo danneggiato dal vento) si possono effettuare dei tagli.

Ricordiamo che viste le dimensioni vanno utilizzati  comunemente in ampi spazi.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Pinaceae
Fiori:
Dimensioni:
Fino a 25-28 mt di altezza gli esemplari più vetusti
Irrigazione:
Solo quando necessario e nel periodo estivo
Concimazione:
In primavera con concime organico per piante giovani
Foglie:
Aghi riuniti in mazzetti pungenti
Esposizione:
Sole o mezz'ombra
Temperature:
Fino a -25 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Non necessaria
Curiosità:
Schede Correlate

Ginkgo biloba

 Descrizione Genere piuttosto limitato, dato che comprende una sola specie: Ginkgo biloba. Le origini si perdono nella notte dei tempi, nel Giurassico (150 milioni di anni fa) quando ancora scorrazzavano […]

Sciadopitys

 Descrizione Il genere, appartenente alla famiglia delle Sciadopityaceae, comprende una sola specie ornamentale di estrema bellezza ed esclusività: Sciadopitys verticillata (foto). Originaria di alcune isole giapponesi, molto umide e piovose […]

Cedrus

 Descrizione Ecco le conifere più imponenti e diffuse che si possono coltivare nei parchi o giardini di buone dimensioni (fino a 25-28 mt di altezza). Si tratta di conifere dalla […]