Larix (Larice)

 Descrizione

Genere di conifere che in ambiente alpino, ha la specie Larix decidua come la più temeraria delle conifere spingendosi volentieri fino a 2200 mt e oltre. Non mancano però le specie orientali, ancora più belle e meglio adattabili alla bassa quota. Sono conifere facilmente riconoscibili per il portamento piramidale o conico e soprattutto per le foglie costituite da mazzetti di aghi corti, verde chiaro, che in autunno assumono fantastiche colorazioni gialle e rossastre. Infine cadono, quindi si tratta di conifere spoglianti. Sono piante talvolta maestose, per l’ampiezza della chioma e del fusto, ma soprattutto per l’altezza che raggiungono, seppur nell’ambiente severo di montagna, fino a 25 mt. Non mancano le varietà di pendule, però poco reperibili nei vivai.

 Coltivazione

I larici preferiscono i terreni profondi, senza ristagni di acqua, meglio se in montagna o alta collina. Vista l’ampiezza che possono raggiungere è meglio evitarne l’impianto in prossimità dell’abitazione, anche perché d’autunno la perdita degli aghi potrebbe facilmente intasare pozzi perdenti e grondaie. I larici mal sopportano le potature, quindi se non costretti da rami ingombranti o danneggiati, lasciar sviluppare la pianta nella sua forma classica. I larici, soprattutto quello selvatico è l’ideale per formare vasti rimboschimenti in alta quota, anche in quei versanti particolarmente difficoltosi per l’esposizione, la neve o il vento.

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Pinaceae
Fiori:
Dimensioni:
Fino a 25 mt di altezza gli esemplari più vetusti
Irrigazione:
Non necessaria
Concimazione:
In primavera con concime organico per piante giovani
Foglie:
Sono costituite da mazzetti di aghi corti, verde chiaro
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a - 30° C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Non necessaria, esclusivamente per eliminare rami rotti o danneggiati
Curiosità:
Schede Correlate

Araucaria

 Descrizione Stupende conifere fin troppo utilizzate in passato in giardini anche piccoli. Le dimensioni però sono senz’altro rispettabili, anche se raggiunte in molti anni. L’altezza varia dai 15 ai 20 […]

Larix

 Descrizione Genere di conifere che in ambiente alpino, ha la specie Larix decidua come la più temeraria delle conifere spingendosi volentieri fino a 2200 mt e oltre. Non mancano però […]

Picea

 Descrizione Affini agli Abies, i pecci si differenziano innanzitutto per i coni rivolti in basso o penduli che maturi liberano i semi alati. Si confondono spesso con il pino, dal […]