Achillea

 Descrizione

Genere vastissimo di erbacee accomunate dal fogliame finemente frastagliato, più o meno allungato, talvolta tomentoso e aromatico. Producono infiorescenze appiattite, più o meno fitte e consistenti, in colorazioni che vanno dal giallo oro al bianco, rosso, rosa, arancio-aragosta. Il periodo varia dalla primavera all’estate, fino all’inizio dell’autunno.

Il portamento è variabile dall’eretto, espanso allargato, al tappezzante. Quindi variano le altezze, dai 120-150 cm di Achillea filipendulina (e le sue varietà) ai 10-15 cm di Achillea tomentosa (foto). Purtroppo il loro utilizzo è limitato alle varietà più conosciute mentre sono moltissime le possibilità date da queste magnifiche erbacee. Utili anche come piante da fronda recisa e essiccata.

 Principali specie di Achillea

Achillea millefolium, con foglie verde scuro e infiorescenze con colori dal bianco al rosa che compaiono tra giugno e settembre; altezza 60-70 cm per 30-40 di diametro.
Achillea filipendulina, con fiori riuniti in capolini giallo limone, che fioriscono da giugno a settembre.
Achillea ligustica, conosciuta anche come camomilla selvatica o achillea della Liguria, raggiunge altezze comprese tra i 30 e i 90 cm.
Achillea nana, alta 5-10 cm, presenta foglie lanceolate e lanuginose e fiori riuniti in capolini biancastri.
Achillea ptarmica, con foglie strette, lanceolate e dentate e fiori bianchi riuniti in corimbi. Fiorisce da giugno ad agosto e l´altezza massima è di 70-80 cm.
Achillea tomentosa (foto), di dimensioni contenute, presenta foglie grigio-verdi e tomentose. Specie adatta come pianta da bordura o da giardino roccioso, fiorisce da luglio a settembre, presentando infiorescenze con capolini gialli.

 Coltivazione Achillea

Adorano i terreni soleggiati ma fertili, anche se un po’ asciutti. Non richiedono cure importanti e sanno offrire comunque intense fioriture. Sono le piante ideali per formare bordi misti di campagna, avendo cura di accostare piante di altezze digradanti e colori contrastanti.

Le varietà basse o nane vanno bene per la coltivazione in vaso o in giardini rocciosi. Le varietà alte è bene disporle ad almeno 40-50 cm una dall’altra, quelle nane a non più di 30 cm, per ottenere coperture omogenee.

Per prolungare il periodo di fioritura è bene eliminare con le forbici gli steli sfioriti. Le varietà più vigorose è consigliato dividerne i ceppi ogni 3-4 anni.

Fertilizzare in primavera con concime organico o minerale a lenta cessione, evitando l’eccesso di azoto che provoca una crescita troppo vigorosa a discapito della fioritura.

Achillea Summer Pastels

 

Una achillea dai molti colori che non mancherà di stupire. Per terreni non troppo fertili, al sole e senza esigenze per l´irrigazione. Dopo la fioritura è meglio spuntare così, si stimola una seconda produzione di fiori autunnali.

 

 

Achillea filipendulina

Erbacea di poche esigenze alta fino a 120 cm, con foglie molto
aromatiche. Le grandi infiorescenze, da giugno a novembre, sono ideali
anche da fiori recisi o essiccati.

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Asteraceae
Fiori:
Infiorescenze appiattite, in colorazioni che vanno dal giallo oro al bianco, rosso, rosa, arancio-aragosta
Dimensioni:
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Finemente frastagliato
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Spuntare i rami sfioriti per stimolare una nuova emissione di fiori
Curiosità:
Schede Correlate

Helleborus

 Descrizione Si tratta di uno dei generi più apprezzati, ma ancora troppo poco utilizzati nei giardini italiani, dove ci si limita spesso al solo Helleborus niger; mentre sono molte le […]

Tricyrtis

 Descrizione Stupende erbacee, che meriterebbero senz’altro più attenzione per la fioritura originale e il periodo in cui si manifesta, ovvero fine estate ed inizio autunno. I fiori infatti sono piuttosto […]

Mertensia

 Descrizione Erbacee poco conosciute e meritevoli di più attenzione per il portamento cespitoso, fitto, talvolta ricadente, con foglie carnose e grigio azzurre in Mertensia simplicissima (h max 25 cm), e […]