Alstroemeria (Giglio peruviano)

 Descrizione

Piante particolarmente appariscenti in fioritura, vigorose e dal portamento da eretto a ricadente. I fiori sono imbutiformi, affascinanti per le colorazioni intense che vanno dal rosso brillante al giallo e arancio, passando per molte sfumature di questi, anche con screziature o striature più scure e contrastanti.

Le foglie sono lanceolate, un po’ coriacee, glauche o verde scuro.

Non superano i 100 cm e più comunemente sono reperibili varietà sui 60-70 cm.

 Principali specie di Alstroemeria

Alstroemeria aurantiaca, riclassificata dai botanici come Alstroemeria aurea, è originaria del Cile e molto rustica. Raggiunge un altezza massima di 80-100 cm e secondo le varietà presenta fiori dal giallo all´arancione.
Alstroemeria ligtu, con altezza massima di 50-60 cm e fiori con diverse tonalità dal rosa al porpora. I numerosi ibridi di questa specie, sono generalmente più alti e in tonalità anche di bianco,giallo e rosso.
Alstroemeria pelegrina, con foglie grigio-verdi e fiori in varie tonalità di colore dal bianco al porpora, passando per le varie sfumature. Di taglia più piccola rispetto alle altre specie raggiunge al massimo i 30-40 cm di altezza.
Alstroemeria psittacina, un tempo definita Alstroemeria pulchella, presenta fusti erbacei alti 60-90 cm con fiori rosso scuro, interamente striati di verde e marrone.
Alstroemeria violacea, riclassifica dai botanici come Alstroemeria paupercula, presenta fiori viola-porpora portati da steli lunghi 40-60 cm.

 Coltivazione Alstroemeria

Le Alstroemeria, desiderano terreni fertili, freschi e ben esposti al sole per poter fiorire al meglio. Al Nord è bene riparare le piante con una spessa pacciamatura o teli antibrina, oppure piantarle in posizioni riparate e calde.

In gruppi folti sono uno show assicurato: disponendone una ogni 40 cm, magari accanto a macchie dai colori contrastanti come il bianco o il giallo. Si possono anche coltivare in vasi capienti.

Fertilizzare in primavera con concime organico o minerale a lenta cessione e pacciamare in autunno con strame fogliare o compost ben maturo. Irrigare moderatamente nel periodo estivo.

 

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Alstroemeriaceae
Fiori:
Imbutiformi, affascinanti per le colorazioni intense che vanno dal rosso brillante al giallo e arancio
Dimensioni:
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Lanceolate, un po’ coriacee, glauche o verde scuro
Esposizione:
Sole e riparata dai venti freddi
Temperature:
Evitare il freddo eccessivo, d´inverno non scendere sotto gli 0 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Agastache

Descrizione Genere che comprende specie caduche aromatiche e ornamentali, poco conosciute ma meritevoli di più attenzione. In genere hanno portamento eretto e cespitoso. Le foglie sono lanceolate, dentate, lievemente tomentose, […]

Oxalis

 Descrizione Da non confondersi con il trifoglio, queste erbacee hanno avuto alterni momenti di gloria e altri di oblio. Conosciute come acetoselle, sono delle tuberose, bulbose o rizomatose di piccole […]

Agapanthus

 Descrizione Erbacee semi-sempreverdi o caduche, a seconda della varietà, dal portamento cespitoso con lunghe foglie carnose e lanceolate, leggermente ricadenti. Producono stupende infiorescenze globose, grandi, blu, blu-violacee, azzurre, bianche, formate […]