Astrantia

 Descrizione

Le Astrantia sono erbacee caduche dal portamento cespitoso, eretto o espanso. Le foglie sono grandi e divise in lobi profondi, verde scuro e lucide. I fiori sono piccoli, riuniti in ombrelle, come pon-pon bianchi o nelle sfumature di rosso o rosa, a seconda della varietà, quindi circondati da brattee verdi o colorate. I fiori, che sbocciano in estate, sono portati in cima a steli ramificati e flessuosi, al di sopra del fogliame.

L’altezza massima è nelle cultivar di Astrantia major (foto), intorno ai 60-70 cm; ricordiamo anche Astrantia maxima dalla bella fioritura rosa antico.

 Altre specie e varietà

Astrantia bavarica, simile alla major, presenta fiori bianco-verdastri con sfumature rosa.
Astrantia carniolica, con piccoli fiori bianchi riuniti in ombrelle che sono di color rosso-porpora in Astrantia carniolica ´Rubra´.
Astrantia minor, con foglie basali palmate e fiori bianco-verdastri riuniti in ombrelle, che fioriscono in giugno-luglio. Altezza massima 40-60 cm.

 Coltivazione

Piante rustiche e di facile coltivazione, amano i terreni fertili e il sottobosco, o comunque le posizioni non troppo soleggiate. Al sole le Astrantia richiedono un surplus di apporto irriguo, soprattutto nei periodi di gran caldo o estivi.

Sono molto adatte a formare bordi misti in giardini di campagna, ma le varietà più compatte e basse vanno benissimo anche nella coltivazione in vaso. Si consiglia di disporne almeno una ogni 35-40 cm per formare macchie ampie e abbastanza fitte.

Fertilizzare in primavera con concime organico o minerale a lenta cessione e pacciamare in autunno con strame fogliare o compost ben maturo.

I fiori durano molto anche da recisi o essiccati.

 

 

Astrantia major var. rosea

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Apiaceae
Fiori:
Piccoli, riuniti in ombrelle, come pon-pon bianchi o nelle sfumature di rosso o rosa
Dimensioni:
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Grandi e divise in lobi profondi, verde scuro e lucide
Esposizione:
Sole o mezz´ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertile e ben drenato
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Trollius

 Descrizione Piante originarie dei pascoli montani, freschi e umidi, dove la specie più comune è Trollius europaeus. Da questa specie e da altre ne sono derivate alcune varietà, selezionate per la […]

Saxifraga

 Descrizione Possiamo affermare senza temere smentite, che sono loro le vere regine dei giardini rocciosi. Le specie appartenenti a questo genere si dividono per comodità in base alle loro esigenze […]

Alchemilla

 Descrizione Pare che il nome Alchemilla derivi dalla parola “alchimista”, ovvero colui che all’origine della medicina usava prelevare di buon mattino la rugiada depositata sulle foglie di questa interessante erbacea […]