Aubrieta

 Descrizione

Piccole erbacee sempreverdi con portamento prostrato e a cuscino, quindi decombenti. Solitamente vigorose, le Aubrieta possono formare vasti tappeti e sono l’ideale per ricoprire muretti o terrapieni in pietra.

Le foglie sono ovali, piccole e dentellate, disposte a rosetta, verde chiaro o verde grigio e in alcune varietà variegate di bianco o giallo.

I fiori sono piccoli, semplici, non più larghi di 1,5 cm ma portati in infiorescenze o piccoli grappoli. Sbocciano precocemente, anche a marzo e di solito sono così fitti da ricoprire il fogliame sottostante. I colori sono numerosi, ma di solito reperibili nelle sfumature di rosa e blu violetto.

  Principali specie e varietà

Aubrieta canescens, con fiori dal rosa al porpora che sbocciano in tarda primavera. In foto, Aubrieta canescens ´Purple Cascade´.
Aubrieta deltoidea, una specie non più alta di 8-10 cm, caratterizzata da foglie bianco-grigiastre e fiori generalmente dal rosa al porpora, ma anche rossi in alcune varietà.
Aubrieta glabrescens, una erbacea perenne, con fiori rosa dal centro giallo-porpora, che fioriscono dalla metà fino alla fine della primavera. Altezza massima 12-15 cm.
Aubrieta gracilis, forma un basso cuscino di foglie sempreverdi, che viene completamente ricoperto dai fiori primaverili per diverse settimane. Una specie dal portamento compatto e con fiori dal magenta al viola.
Aubrieta pinardii, con piccole foglie ovate grigio-verdi e fiori crociati rosa, a partire da metà primavera fino all´inizio dell´estate.

 Coltivazione

Sono le erbacee perenni ideali per muretti, giardini rocciosi e ghiaia lastricati, in qualsiasi tipo di terreno anche alcalino. Amano il sole ma possono vegetare bene anche in mezz’ombra, limitando però la fioritura.

Per conservare l’aspetto compatto della vegetazione è bene eliminare i fiori appassiti con una rapida cimatura.

Concimare in autunno e primavera con fertilizzante organico o minerale a lenta cessione.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Brassicaceae
Fiori:
Piccoli, semplici, non più larghi di 1,5 cm ma portati in infiorescenze o piccoli grappol
Dimensioni:
Non superano i 20-25 cm
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Ovali, piccole e dentellate, disposte a rosetta
Esposizione:
Sole o mezz'ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Oxalis

 Descrizione Da non confondersi con il trifoglio, queste erbacee hanno avuto alterni momenti di gloria e altri di oblio. Conosciute come acetoselle, sono delle tuberose, bulbose o rizomatose di piccole […]

Helleborus

 Descrizione Si tratta di uno dei generi più apprezzati, ma ancora troppo poco utilizzati nei giardini italiani, dove ci si limita spesso al solo Helleborus niger; mentre sono molte le […]

Trollius

 Descrizione Piante originarie dei pascoli montani, freschi e umidi, dove la specie più comune è Trollius europaeus. Da questa specie e da altre ne sono derivate alcune varietà, selezionate per la […]