Chiastophyllum

 Descrizione

Genere comprendente una sola specie, Chiastophyllum oppositifolium (foto), queste belle sempreverdi, non sono da confondersi con altre Crassulaceae, per la fioritura costituita da innumerevoli piccolissimi fiori a campanella, giallo-oro riuniti in infiorescenze o spighe pendule, su steli robusti anche se brevi (altezza massima 20 cm). I fiori sbocciano in giugno-luglio e le foglie sono carnose e ovali con evidenti scanalature, verde chiaro e lucide. Si evidenzia anche il portamento cespitoso e arrotondato.

 Principali varietà

Chiastophyllum oppositifolium ´Jane´s Reverse´, con foglie carnose gialle dai bordi verdi e fiori ricadenti di color giallo. Altezza 15-20 cm.
Chiastophyllum oppositifolium ´Jim´s Pride´, con foglie ondulate verdi, dai margini crema e fiori riuniti in racemi color giallo oro.

 Coltivazione

Sono piante che nonostante il genere di appartenenza amano senz’altro le posizioni di mezz’ombra piuttosto che il sole diretto. Vegetano bene a ridosso di muri e rocce o addirittura nelle fessure di questi, riuscendo a vivere con poca terra, meglio se abbastanza fertile.

Irrigare moderatamente nel periodo estivo e fertilizzare moderatamente in primavera con concime organico a  lenta cessione.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Crassulaceae
Fiori:
Innumerevoli piccolissimi fiori a campanella, giallo-oro
Dimensioni:
Non superano i 25 cm
Irrigazione:
Solo quando necessario e nel periodo estivo
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Carnose e ovali con evidenti scanalature
Esposizione:
Sole e riparata dai venti freddi
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Non necessaria
Curiosità:
Schede Correlate

Codonopsis

 Descrizione Genere di erbacee appartenenti alla famiglia delle Campanulaceae, trova nella Codonopsis clemateidea, la specie più conosciuta (nell’ambito dei veri appassionati essendo poco diffusa nei vivai). Un’erbacea dal portamento eretto […]

Helichrysum

 Descrizione Ampio genere che comprende erbacee, sia perenni sia annuali, ma anche arbustive. Le poche varietà reperibili nei vivai fanno capo alle specie Helichrysum arenarium, Helichrysum italicum e Helichrysum tianshanicum. […]

Primula

 Descrizione Il genere Primula è uno dei più vasti e comprende specie annuali biennali e ovviamente perenni. Si va da piante estremamente facili da coltivare come la Primula denticulata, ad […]