Cirsium

 Descrizione

Erbacea a vita breve, che non vegeta mai, per più di due o tre anni. La specie più utilizzata è Cirsium japonicum che forma folti cespi eretti e rizomatosi. Le foglie sono strette e incise, spinose e riunite in cespi basali da cui si ergono lunghi steli, all’inizio dell’estate, che portano fiori simili a quelli del cardo ma più piccoli di un bel rosso vivo. L’altezza massima è di 100 cm.

 Altre specie e varietà

Cirsium acaule (foto), con fiori singoli porpora e foglie basali, spinose e profondamente incise.
Cirsium arvense, con foglie alterne, lobate e con spine ai margini.
Cirsium heterophyllum, con foglie glabre sulla pagina superiore e tomentose in quella inferiore, e steli lanosi, sulle quali sommità, in luglio-agosto fioriscono grossi fiori color porpora.
Cirsium oleraceum, con fiori giallastri che compaiono da luglio a settembre.
Cirsium purpuratum, con lunghi fusti, che spuntano da una rosetta di foglie frastagliate, sulle cui sommità compaiono i fori color porpora di 60-70 mm di diametro.
Cirsium rivulare ´Atropurpureum´, con foglie verde scuro e fiori rosso cremisi che sbocciano in luglio-agosto.
Cirsium tuberosum, con fiori di color rosa brillante.
Cirsium vulgare, con foglie da lanceolate ad ovate, dai margini dentati e fiori rosa-porpora.

 Coltivazione

Amano i terreni fertili, in pieno sole, meglio se moderatamente umidi ma ben drenati. Sono adatti a bordi misti di campagna, anche con pH acido e per ottenere un buon effetto estetico disporre le piante a 40-50 cm una dall’altra.

Fertilizzare moderatamente in primavera con concime organico a  lenta cessione e irrigare frequentemente nel periodo estivo. Sono adatte anche come fiori da taglio.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Asteraceae
Fiori:
Simili a quelli del cardo ma più piccoli di un bel rosso vivo
Dimensioni:
Non superano i 100 cm
Irrigazione:
Irrigare spesso, soprattutto in estate
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Strette e incise, spinose e riunite in cespi basali
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -15 °C
Terreno:
Fertile e ben drenato, anche umido
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Cerastium

 Descrizione Erbacee dal portamento a cuscino e tappezzante, alcune varietà sono capaci di formare coperture molto fitte, dense e in breve tempo. Le foglie sono vellutate o tomentose, piccole lanceolate […]

Gypsophila

 Descrizione Genere di erbacee perenni che comprende sia specie nane e non più alte di 10-15 cm, come Gypsophila repens (foto) e Gypsophila cerastioides, questa non più alta di 5 cm, sia specie […]

Primula vulgaris

 Descrizione Primula vulgaris è una pianta della famiglia delle Primulaceae, originaria dell´Europa occidentale e meridionale. Il nome comune è primula e deriva dalla parola latina primus che significa primo, in […]