Erodium

 Descrizione

Genere di erbacee perenni alla famiglia delle Geraniaceae, è composto da all´incirca da 60 specie e la più conosciuta e utilizzata è Erodium Manescavii (foto); una geraniacea di sicuro effetto e con la fioritura molto lunga. Il portamento è cespitoso e allargato con foglie lobate, profondamente incise e dentate verde bluastre. I fiori, molto simili a quelli dei Geranium sono rosa intenso magenta con macchie più scure, sono riuniti in infiorescenze e sbocciano per tutta la durata dell’estate. L’altezza non supera i 40-50 cm.

 Altre specie e varietà

Erodium absinthoides, originaria dell´Europa sud-orientale e della Sicilia, presenta foglie grigio-verdi e fiori a cinque petali rosa pallido. Altezza 20-30 cm.
Erodium acaule, con rosette di foglie pennate di color verde scuro e fiori magenta che compaiono a partire da luglio. Altezza massima 10 cm.
Erodium chrysanthum, con foglie grigio-verdi e fiori giallo pallido, raggiunge al massimo i 10-12 cm di altezza.
Erodium cheilanthifolium, con fiori bianco-crema, con marcate venature rosso scuro e due petali su cinque “macchiati” porpora alla base del petalo.
Erodium gruinum, specie originaria della Sicilia, produce grandi fiori blu-viola, per tutta l´estate.
Erodium glandulosum, con foglie verde oliva simili a quelle delle felci, produce a partire dalla tarda primavera, fiori bianco-rosati, con due petali su cinque “macchiati” nero-porpora alla base del petalo.
Erodium guttatum, con fiori bianchi con una macchia scura alla base di due petali.
Erodium petraeum, con fiori rosa-porpora con marcate venature color viola scuro.
Erodium reichardii, con fiori dal bianco al rosa, anch´essi con marcate venature color porpora.
Erodium trifolium, con foglie molto simili a quelle dei gerani, produce fiori bianco-rosati.
Erodium x variabile ´Album´, con fiori bianchi che presentano striature rosa-porpora.
Erodium x variabile ´Flore Pleno´, con graziosi fiori doppi dal bianco rosato al rosa intenso e venature porpora.
Erodium x variabile ´Roseum´, con foglie lobate grigio-verdi e fiori rosa che fioriscono da maggio a settembre.

 Coltivazione

Amano i terreni fertili, con un certo grado di umidità ma ben drenati. Hanno la particolarità di seminarsi da soli e per evitare eventuali “invasioni di campo” è meglio recidere gli steli appena sfioriscono.

Sono adatte per aiuole, bordi misti, terreni inghiaiati e giardini rocciosi di una certa dimensione. Prediligono il sole ma sopportano anche un lieve ombreggiamento.

Irrigare nei periodi estivi e concimare in primavera con compost ben maturo e in autunno, pacciamare con humus o compost.

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Geraniaceae
Fiori:
Molto simili a quelli dei Geranium sono rosa intenso magenta con macchie più scure
Dimensioni:
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Lobate, profondamente incise e dentate verde bluastre
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Aconitum

 Descrizione Genere di erbacee conosciuto soprattutto per la velenosità di ogni sua parte. Comunque ideali come piante ornamentali per le foglie divise e profondamente incise, verde scuro e lucide, ma […]

Dracocephalum

 Descrizione Genere di erbacee di origine alpina che comprende alcune specie molto belle, ma purtroppo per niente conosciute. Per esempio le varietà di Dracocephalum argunense (foto), hanno un portamento cespitoso […]

Verbascum

 Descrizione In Italia, sono quasi esclusivamente conosciute come piante tipiche degli incolti e dei greti fluviali. Sono invece tante le varietà o ibridi di Verbascum, da potersi utilizzare con successo […]