Eryngium

 Descrizione

Erbacee molto originali per i fiori dai riflessi metallici e il portamento eretto e ramificato. Le foglie sono profondamente dentate, ovali trilobate o pentapartite o triangolari, a seconda della specie. Il colore è in genere verde grigiastro e i fiori sono simili a quelli dei cardi, riuniti in grosse infiorescenze cilindriche o globose, circondati alla base da brattee spinose nelle colorazioni del blu e violetto e dotati di particolari riflessi metallici. Le dimensioni dei fiori variano a seconda della specie e si va da quelli più grandi di Eryngium alpinum (foto), o di Eryngium spinalba a quelli più minuti, ma numerosissimi di Eryngium planum.

 Altre specie e varietà

Eryngium agavifolium, con foglie verde scuro, lucide, dentate e fiori estivi bianco-verdastri con brattee spinose.
Eryngium amethystinum, erbacea di origini mediterranee, presenta foglie di color verde-bluastro e fiori blu acciaio.
Eryngium bourgatii, con foglie verdi-blu, profondamente incise, presenta gambi e fiori blu con brattee blu-argento. Altezza 35-45 cm.
Eryngium campestre, con foglie rigide bianco-verdastre, viene impiegato in campo erboristico per la preparazione di infusi.
Eryngium creticum, caratterizzata per avere sia fusti sia fiori completamente blu-argento.
Eryngium deppeanum, con foglie dentate e capolini di fiori grigio-verdi.
Eryngium eburneum, con foglie basali spinose, fusti bianchi ed infiorescenze bianco-verdastre.
Eryngium foetidum, dall´odore pungente, presenta lunghe foglie disposte a rosetta e fiori bianchi. Originaria delle zone tropicali americane, è ampiamente utilizzata come erba aromatica in molti piatti tipici della zona.
Eryngium giganteum, con foglie cuoriformi, fusti e fiori azzurri con riflessi argentei.
Eryngium horridum, con foglie lunghe simili a quelle dell´ananas e fiori bianco-verdastri.
Eryngium leavenworthii, con foglie profondamente lobate e dalle punte spinose, presenta fiori inizialmente verdi che verso agosto-settembre diventano completamente viola.
Eryngium maritimum, con foglie verde-argento, palmate, profondamente incise e fiori azzurri con riflessi argentei.
Eryngium x oliverianum, con foglie verde-glauco e fiori azzurro vivo.
Eryngium pandanifolium, con foglie basali spinose, fusti bianchi e fiori verdi e rosso.
Eryngium proteiflorum, con foglie spinose verde-argento e grandi fiori grigio-bluastri.
Eryngium x tripartitum, con foglie meno spinose delle altre specie fiorisce da luglio a settembre con fiori azzurro-grigio.
Eryngium variifolium, con foglie verdi variegate bianco-crema e fiori grigio chiaro.
Eryngium yuccifolium, con foglie rigide dai bordi spinosi e fiori bianco-verdi riuniti in grappoli.
Eryngium x zabelii, ibrido tra E. alpinum and E. bourgatii, presenta fiori blu con brattee blu-argento.

 Coltivazione

Amano i terreni asciutti al sole e ben drenati. Essendo piante particolarmente appariscenti in fioritura, si possono utilizzare anche come pianta singola, oppure per formare macchie in aiuole di campagna, che risultano particolarmente eleganti, se unite a fiori di colori bianchi. Sono ottime come pianta da reciso oltre che da essiccare.

Fertilizzare in primavera con concime minerale complesso e irrigare durante l’estate o in periodi particolarmente siccitosi. Al termine del periodo di fioritura, eliminare gli steli sfioriti per favorire una nuova vegetazione.

Da tener presente che alcune specie vanno in riposo vegetativo durante l’estate.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Apiaceae
Fiori:
Simili a quelli dei cardi, riuniti in grosse infiorescenze cilindriche o globose
Dimensioni:
Irrigazione:
Solo quando necessario e nel periodo estivo
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Profondamente dentate, spinose
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Non necessaria
Curiosità:
Schede Correlate

Edraianthus

 Descrizione Genere di erbacee appartenenti alla famiglia delle Campanulaceae, sono delle perenni sempreverde a cuscino con foglie lineari come quelle delle graminacee, un po’ pelosette. L’altezza è di circa 10 […]

Helleborus

 Descrizione Si tratta di uno dei generi più apprezzati, ma ancora troppo poco utilizzati nei giardini italiani, dove ci si limita spesso al solo Helleborus niger; mentre sono molte le […]

Euphorbia

 Descrizione Genere vastissimo che comprende sia erbacee, che arbusti o suffrutici, da pochi centimetri di altezza, fino a 150-160 cm nelle specie più vigorose. L’aspetto è quasi sempre di piante […]