Eupatorium

 Descrizione

Erbacee o suffrutici dal portamento cespitoso, eretto e robusto, talvolta quasi imponenti. Hanno foglie lanceolate ampie o strette, dipende dalla specie, con margini dentati, un po’ ruvide, verdi o verde intenso. Sono riunite in verticilli su steli robusti e allungati color porpora o maculati. I fiori sono piccolissimi ma riuniti in infiorescenze larghe, più o meno dense a seconda della specie. I colori variano dal rosa scuro al rosso porpora al bianco. L’altezza massima è di Eupatorium purpureum, oltre due metri, mentre Eupatorium rugosum non supera il metro e venti.

 Altre specie e varietà

Eupatorium album, con foglie da ellittiche a lanceolate produce fiori estivi biancastri.
Eupatorium altissimum, con foglie verde scuro, da lanceolate a ovate, gambi coperti di peli bianchi e fiori non profumati e biancastri. Altezza 90-120 cm.
Eupatorium cannabinum, una bella pianta campestre con fiori viola, rosa o bianco, sono prodotti a partire dall´estate fino ad inizio autunno. Altezza 120-150 cm. Ottimo abbinamento con Digitalis purpurea e Achillea millefolium.
Eupatorium dubium ´Little Joe´, specie nana poco conosciuta, presenta grandi grappoli di fiori rosa-malva, molto attraenti per le farfalle.
Eupatorium fistulosum, erbacea robusta dal portamento eretto, presenta fiori dal rosa al rosso scuro.
Eupatorium fortunei ´Pink Frost´, varietà giapponese con foglie dentate verde scuro, variegata sui bordi giallo-crema, verso settembre produce sulla sommità degli steli, agglomerati di fiori rosa intenso.
Eupatorium japonicum, dal portamento eretto e ramificato, produce foglie ovo-lanceolate aromatiche e bianche infiorescenze profumate.
Eupatorium maculatum, con foglie lanceolate e dentate di color verde scuro, produce fiori, dalla fine di luglio agli inizi di settembre, riuniti in corimbi di color rosa chiaro; leggermente profumati possono raggiungere i 20 cm di diametro. Altezza 60-120 cm.
Eupatorium maculatum ´Atropurpureum´, con foglie lanceolate di color verde brillante, produce robusti steli rossastri, sulla sommità dei quali, compaiono grappoli di piccoli fiori rosa-porpora.
Eupatorium perfoliatum, erbacea perenne dalla foglie ruvide e finemente dentate, produce grappoli di fiori bianchi simili all´Achillea, sulla sommità di robusti gambi pelosi. Un tempo questa specie era presente nei cosiddetti “giardini di erbe mediche” e usata nella medicina popolare per il trattamento di influenze, febbri, raffreddori e una varietà di altre patologie.

 Coltivazione

Le Eupatorium vegetano bene nella mezz’ombra, amano i terreni umidi, anche argillosi e calcarei, infatti sono piante originarie per lo più dei boschi umidi del Nord America. Si situano perfettamente in larghi bordi misti dove potersi espandere senza problemi, altrimenti sul bordo di laghi e ruscelli e dovunque ci sia presenza di acqua.

Concimare in primavera con fertilizzante organico, humus e compost maturo o letame, evitando gli eccessi di azoto che stimolano la vegetazione, ma non la fioritura.

A fine estate, al termine della fioritura, asportare gli steli sfioriti.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Asteraceae
Fiori:
Piccolissimi ma riuniti in infiorescenze larghe
Dimensioni:
Raggiunge facilmente i 2 mt di altezza in Eupatorium purpureum
Irrigazione:
Irrigare spesso, soprattutto in estate
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Lanceolate, ampie o strette, dipende dalla specie, con margini dentati
Esposizione:
Ombra o mezz'ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertile e ben drenato, anche umido
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Erysimum

 Descrizione Questo genere di Brassicaceae è costituito da alcune specie dalle fioriture abbondanti formate da infiorescenze di piccoli fiori dal colore, giallo, rosso, violetto o lilla che sbocciano in maggio-giugno, […]

Ligularia

 Descrizione Erbacee talvolta imponenti che possono raggiungere o e superare i 2 mt di altezza, sono facilmente riconoscibili per l’aspetto rado dei cespi e il portamento eretto delle lunghe spighe, […]

Lunaria

 Descrizione Le classiche “monete del Papa” presenti in quasi tutti i vecchi giardini, avevano vita breve, al massimo le si considerava delle biennali, ma la Lunaria rediviva (foto), è invece una […]