Dianthus (Garofano)

 Descrizione

Genere di erbacee vastissimo che comprende specie annuali e biennali ma soprattutto perenni. Sono impiegati in quasi tutti i giardini del mondo e risulta impossibile classificarli tutti. I più importanti che comunemente vengono suddivisi partendo dalla specie di partenza: Dianthus caryophyllus o garofani dei fioristi , Dianthus deltoides o garofanini nani, Dianthus gratianopolitanus o garofanini selvatici.

Seguono altre specie meno utilizzate, ma esistono classificazioni diverse, per esempio quella anglosassone che prevede: garofani da aiuola, garofani a fioritura continua (o da serra), garofani antichi e garofani moderni. Quindi tutte le classificazioni hanno una ulteriore suddivisione in base alla forma dei fiori. Una vera “babele” accomunata dalla forma delle foglie e dal generale aspetto dei fiori.

Il portamento può essere eretto, a cuscino, strisciante e la foglia è lineare di color verde grigio o verde blu, sempreverdi. I fiori, in genere profumati hanno petali più o meno frangiati solitari o riuniti in infiorescenze di 4-5, prodotti a profusione dalla primavera all’autunno (anche rifiorenti). I colori vanno dal bianco puro al rosso cremisi, passando per tutte le sfumature di rosa, anche screziati bordati di colori diversi.

  Coltivazione

Amano terreni asciutti, ben drenati, in pieno sole e in genere si utilizzano per formare ampie macchie, che per essere d’effetto devono comprendere numerosi esemplari della medesima varietà, quindi è consigliabile piantarne almeno uno ogni 30 cm.

Le varietà nane (Dianthus deltoides) sono adatte ai giardini rocciosi, per riempire ciotole e vasi o per tappezzare la base di rose e altri arbusti da fiore. È bene recidere gli steli sfioriti per stimolare una nuova vegetazione e fioritura e concimare con fertilizzante minerale completo in primavera ed estate.

In autunno si avvantaggiano di una cimatura completa delle piante. Irrigare moderatamente nei periodi di gran caldo o asciutti.

 

Dianthus caryophyllus, il garofano dei fioristi

Dianthus La Bourbille, uno dei garofanini più “ini” che si possano coltivare nel giardino roccioso.
By Maurizio – Vivaio Alpinia

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Caryophyllaceae
Fiori:
Hanno petali più o meno frangiati solitari o riuniti in infiorescenze di 4-5
Dimensioni:
Irrigazione:
In estate o durante periodi siccitosi
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Lineari di color verde grigio o verde blu, sempreverdi
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Alchemilla

 Descrizione Pare che il nome Alchemilla derivi dalla parola “alchimista”, ovvero colui che all’origine della medicina usava prelevare di buon mattino la rugiada depositata sulle foglie di questa interessante erbacea […]

Gaillardia

Le Gaillardia sono un genere di erbacee perenni dalle fioriture molto abbondanti e prolungate, facilmente riconoscibili per i fiori con grandi capolini e con ligule lunghe e dentate molto simili […]

Armeria

 Descrizione Le poche specie di uso ornamentale meriterebbero sicuramente più attenzione per le diverse situazioni in cui potrebbero essere impiegate. Il portamento cespitoso a cuscino conferito dalle numerosissime foglie lineari […]