Dianthus (Garofano)

 Descrizione

Genere di erbacee vastissimo che comprende specie annuali e biennali ma soprattutto perenni. Sono impiegati in quasi tutti i giardini del mondo e risulta impossibile classificarli tutti. I più importanti che comunemente vengono suddivisi partendo dalla specie di partenza: Dianthus caryophyllus o garofani dei fioristi , Dianthus deltoides o garofanini nani, Dianthus gratianopolitanus o garofanini selvatici.

Seguono altre specie meno utilizzate, ma esistono classificazioni diverse, per esempio quella anglosassone che prevede: garofani da aiuola, garofani a fioritura continua (o da serra), garofani antichi e garofani moderni. Quindi tutte le classificazioni hanno una ulteriore suddivisione in base alla forma dei fiori. Una vera “babele” accomunata dalla forma delle foglie e dal generale aspetto dei fiori.

Il portamento può essere eretto, a cuscino, strisciante e la foglia è lineare di color verde grigio o verde blu, sempreverdi. I fiori, in genere profumati hanno petali più o meno frangiati solitari o riuniti in infiorescenze di 4-5, prodotti a profusione dalla primavera all’autunno (anche rifiorenti). I colori vanno dal bianco puro al rosso cremisi, passando per tutte le sfumature di rosa, anche screziati bordati di colori diversi.

  Coltivazione

Amano terreni asciutti, ben drenati, in pieno sole e in genere si utilizzano per formare ampie macchie, che per essere d’effetto devono comprendere numerosi esemplari della medesima varietà, quindi è consigliabile piantarne almeno uno ogni 30 cm.

Le varietà nane (Dianthus deltoides) sono adatte ai giardini rocciosi, per riempire ciotole e vasi o per tappezzare la base di rose e altri arbusti da fiore. È bene recidere gli steli sfioriti per stimolare una nuova vegetazione e fioritura e concimare con fertilizzante minerale completo in primavera ed estate.

In autunno si avvantaggiano di una cimatura completa delle piante. Irrigare moderatamente nei periodi di gran caldo o asciutti.

 

Dianthus caryophyllus, il garofano dei fioristi

Dianthus La Bourbille, uno dei garofanini più “ini” che si possano coltivare nel giardino roccioso.
By Maurizio – Vivaio Alpinia

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Caryophyllaceae
Fiori:
Hanno petali più o meno frangiati solitari o riuniti in infiorescenze di 4-5
Dimensioni:
Irrigazione:
In estate o durante periodi siccitosi
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Lineari di color verde grigio o verde blu, sempreverdi
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Corydalis

 Descrizione Ampio genere di magnifiche tuberose o rizomatose perenni (ma anche annuali e biennali), dal portamento cespitoso, erette, allargate e anche striscianti, spollonanti. Le foglie sono finemente divise e ovali, […]

Clematis

 Descrizione Nel mondo del giardinaggio sono molto conosciute e utilizzate le Clematis rampicanti, che troverete nella sezione dedicata appunto alle piante rampicanti. Il genere però comprende molte specie per nulla […]

Rudbeckia

 Descrizione È difficile privarsene, sono troppe le qualità di queste robuste composite: innanzitutto la facilità di coltivazione, quindi l’esuberante fioritura medio-tardiva, ovvero che si presenta a fine estate, quando nel […]