Hepatica

 Descrizione

Erbacee perenni semi-sempreverdi, la cui rappresentante più conosciuta è Hepatica nobilis, (in foto Hepatica nobilis var. japonica cv), una Ranuncolaceae facilmente riconoscibile per le foglie trilobate, rotonde, coriacee, verde scuro, la cui fioritura è precoce, iniziando, appena scompare l’ultima neve. I fiori sono larghi 2,5 cm, appiattiti di color blu chiaro e solitari steli brevi e delicati, alti al massimo 15 cm. È pianta tipica dei boschi freschi e ricchi di humus non oltre i 1300 mt di altezza.

 Altre specie e varietà

Hepatica acutiloba, con foglie trilobate, lucide, semi-sempreverdi e appuntite e fiori a coppa con tonalità di colore dal bianco al blu, passando per il viola. Fiorisce ad inizio primavera. Altezza 10-15 cm.
Hepatica americana, con numerose foglie basali trilobate ed arrotondate, produce fiori in marzo-aprile, simili a quelli dell´anemone, di color lavanda, talvolta bianco-rosati.
Hepatica henryi, con foglie trilobate, tomentose e spesso di color bronzo da giovani e piccoli fiori primaverili bianchi, talvolta sfumati leggermente rosa pallido. Altezza 5-10 cm.
Hepatica insularis, con piccole foglie lucide e trilobate, produce fiori prevalentemente bianchi, talvolta rosa. Originaria della parte meridionale della Corea, è di facile coltivazione, ma di diffile reperimento presso i vivai. Altezza 4-7 cm.
Hepatica x media ´Ballardii´, sicuramente la più conosciuta delle x media, produce fiori semidoppi di color aazurro-blu molto intenso.
Hepatica nobilis var. pyrenaica, molto compatta, con foglie marmorizzate e fiori bianchi, sfumati rosa o azzurro.
Hepatica nobilis ´Rubra Plena´, con foglie trilobate reniformi e splendidi fiori doppi rosa intenso.
Hepatica transsilvanica, con fiori azzurro chiaro, che sbocciano da febbraio ad aprile. Altezza 10-15 cm.

 Coltivazione

Amano i terreni fertili, umidi, ma senza ristagni in mezz’ombra o comunque sotto la chioma di grandi alberi. In autunno è meglio coprire i cespi con strame fogliare e in primavera fertilizzare con concime organico tipo compost o letame ben maturo.

È una pianta adatta a formare piccole macchie di colore in giardini rocciosi all’ombra o nel primo piano di aiuole e bordi misti non troppo invadenti. Irrigare moderatamente nei periodi asciutti.

 

Hepatica nobilis

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Ranunculaceae
Fiori:
Larghi 2,5 cm, appiattiti di color blu chiaro
Dimensioni:
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Trilobate, rotonde, coriacee, verde scuro
Esposizione:
Ombra o mezz´ombra
Temperature:
Fino a -25 °C
Terreno:
Fertile, non argilloso e ricco di humus
Potatura:
Non necessaria
Curiosità:
Schede Correlate

Doronicum

 Descrizione Le Doronicum sono un genere di erbacee appartenenti alla famiglia Asteraceae, e sei specie su nove sono molto facili da trovare spontanee lungo tutto l´arco alpino. In campo florovivaistico, […]

Euphorbia

 Descrizione Genere vastissimo che comprende sia erbacee, che arbusti o suffrutici, da pochi centimetri di altezza, fino a 150-160 cm nelle specie più vigorose. L’aspetto è quasi sempre di piante […]

Echinacea

 Descrizione Piante robuste, vigorose e cespitose, si sviluppanno su steli rigidi alti circa 80 cm. Le foglie sono lanceolate, di colore verde scuro e coriacee. I suoi fiori sono grandi, […]