Iberis

 Descrizione

Genere di erbacee e suffrutici sempreverdi e caduchi che formano ampi cuscini di foglie lineari, carnosi e cilindriche di color verde scuro, la cui altezza raramente supera i 20 cm in Iberis sempervirens (foto), mentre in Iberis saxatilis, non va oltre i 15 cm. I fiori sono a croce, tipici delle Brassicaceae, riuniti in infiorescenze appiattite larghe 3-5 cm. Sbocciano in aprile-maggio le più tardive come Iberis sempervirens e le sue varietà, ma già a marzo quelle precoci come Iberis saxatile.

 Altre specie e varietà

Iberis aurosica subsp. cantabrica, un´erbacea alpina con foglie strette e carnose e fiori bianchi che sbocciano ad inizio estate. Altezza 8-10 cm.
Iberis aurosica ´Sweetheart´, forma densi cuscini di foglie lanceolate di color verde scuro e produce un´abbondante fioritura, da maggio a luglio, con fiori inizialmente di color rosa pallido, che con l´avanzare della stagione diventano lilla. Altezza 10-15 cm.
Iberis gibraltarica, originaria di Gibilterra, presenta foglie oblunghe di color verde scuro e fiori rosa-lilla che fioriscono a maggio. Altezza 20-30 cm.
Iberis pruitii, con fiori bianchi o rosa pallido da maggio a luglio, cresce fino a 15-20 cm di altezza.
Iberis semperflorens, erbacea sempreverde e perenne, ha foglie spatolate e fiori bianchi, riuniti in corimbi, che fioriscono a primavera inoltrata. Altezza 30-40 cm.

 Coltivazione

Piante rustiche che vegetano molto bene in terreni ben drenati e fertili, neutri, anche se si adattano a una lieve alcalinità. In queste erbacee diventa importante la cimatura al termine della fioritura per stimolare la nuova vegetazione e mantenere la forma compatta delle piante.

Gli Iberis, trovano facile impiego per coprire muretti a secco e formare ampie macchie nei giardini rocciosi. Vegetano molto bene anche in vaso.

Concimare in primavera con fertilizzante organico o minerale a lenta cessione.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Brassicaceae
Fiori:
Sono a croce, tipici delle Brassicaceae, riuniti in infiorescenze appiattite
Dimensioni:
Altezza massima 10-40 cm, secondo le specie e varietà
Irrigazione:
Solo in caso di prolungata siccità
Concimazione:
Primaverile con concime organico o minerale a lenta cessione
Foglie:
Lineari, carnosi e cilindriche di color verde scuro
Esposizione:
Pieno sole
Temperature:
Terreno:
Fertile e ben dreanto, anche lievemente alcalino
Potatura:
Curiosità:
Ottime piante da bordura
Schede Correlate

Monarda

 Descrizione Detta anche té d’Oswego, nella specie Monarda didyma (foto), è un genere di erbacee che si caratterizzano per il fogliame profumato, di té o di bergamotto appunto, che sanno offrire […]

Kniphofia

 Descrizione Genere originario del Sud Africa, le cui specie hanno portamento eretto e cespitoso. Le foglie sono coriacee, lineari, molto lunghe e flessuose con margini spesso taglienti (attenzione!), il colore […]

Pulmonaria officinalis

 Descrizione Il nome del genere deriva dal latino polmone ovvero Pulmoa, attribuito dal medico tedesco e fondatore della botanica Leonhart Fuchs (1501 – 1566). La specie officinalis è stata invece […]