Lunaria (Monete del Papa)

 Descrizione

Le classiche “monete del Papa” presenti in quasi tutti i vecchi giardini, avevano vita breve, al massimo le si considerava delle biennali, ma la Lunaria rediviva (foto), è invece una buona erbacea perenne dall’aspetto eretto ed espanso con lunghi steli e con foglie ovali o lanceolate, dentate, verde chiaro.

I fiori sono quelli classici delle Brassicaceae: piccoli, con 4 petali a croce, lievemente profumati e di color rosa tenue, riuniti in infiorescenze. In autunno da questi si sviluppano frutti ellittici e argentati, trasparenti da lasciar intravedere i semi all’interno; un gioco perfetto per bambini curiosi. Altezza massima 120 cm.

 Principali specie e varietà 

Lunaria annua, sin. di Lunaria biennis, con foglie oblunghe e cordate dai margini seghettati presenta fiori crociati di color porpora, profumati. Altezza 40-100 cm.
Lunaria annua var. albiflora, simile alla precedente ma con foglie con margini bianco-crema e fiori bianchi.
Lunaria annua var. albiflora ´Alba Variegata´, con foglie variegate di bianco e fiori che compaiono da aprile a mggio, di color bianco. Altezza 50-100 cm.
Lunaria annua ´Corfu Blue´, con fiori porpora-blu. Altezza 80-90 cm.
Lunaria annua ´Munstead Purple´, con fiori rosso-porpora e steli che diventano rossastri dopo la fioritura. Altezza 80-90 cm.
Lunaria rediviva ´Partway White´, con foglie variegate di bianco sui margini e piccoli fiori bianco-malva da giugno a luglio. Altezza massima 30 cm.

 Coltivazione

Queste robuste e rustiche erbacee amano i terreni  fertili e freschi, anche un po’ umidi, come le rive dei fossi e dei torrenti di mezza montagna. Vegetano bene nella mezz’ombra dei sottoboschi, non troppo fitti.

Quando i frutti assumono l’aspetto traslucido è il momento di recidere gli steli per formare bouquet, ghirlande e mazzi secchi con altri fiori di campagna.

In giardino è facile coltivarle seminandone alcune in primavera e poi diradandole.

Irrigare nei periodi caldi o siccitosi.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Brassicaceae
Fiori:
Piccoli, con 4 petali a croce, lievemente profumati
Dimensioni:
Non superano i 100-120 cm
Irrigazione:
Irrigare spesso, soprattutto in estate
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Ovali o lanceolate, dentate, verde chiaro
Esposizione:
Sole o mezz'ombra
Temperature:
Fino a -25 °C
Terreno:
Fertile e ben drenato, anche umido
Potatura:
Non necessaria
Curiosità:
Schede Correlate

Platycodon

Genere di erbacee appartenenti alla famiglia delle Campanulaceae trova nella Platycodon grandiflorus (foto), la specie più utilizzata; una pianta di sicuro effetto nel giardino, soprattutto se piantata in un folto gruppo. […]

Linaria

 Descrizione Genere poco conosciuto ma ricco di sorprese, come la Linaria aeruginea, una specie che ha dato vita ad alcune varietà molto interessanti per il giardino roccioso. Per esempio Linaria aeruginea […]

Helleborus niger

 Descrizione Comunemente chiamata Rosa di Natale, Helleborus niger è una pianta da fiore sempreverde della famiglia delle Ranunculaceae. Il nome deriva dalle parole greche Helein che significa ferita e Bora […]