Vinca (Pervinca)

 Descrizione

Sicuramente meno utilizzate di un tempo, rimangono comunque tra le principali erbacee tappezzanti adatte a formare coperture omogenee e fitte nel sottobosco o nella mezz’ombra. Sono due le specie più importanti di Vinca (detta anche volgarmente pervinca): la Vinca major (foto) o pervinca maggiore e la Vinca minor o pervinca minore.

La prima ha un portamento strisciante, ma con steli che possono salire fino a 30 cm dal suolo, mentre la seconda è ancor più fitta e tappezzante e non si eleva oltre i 15 cm. Producono foglie ovali o lanceolate, coriacee e lucide; i fiori sono azzurri e solitari, sbocciano al termine della primavera. Da queste sono state ricavate numerose varietà con fiori bianchi, porpora, blu oppure con fogliame variegato di bianco o di giallo.

Specie e varietà di Pervinca

Vinca difformis, sempreverde dal portamento prostrato, presenta foglie verde scuro, lanceolate e fiori dal bianco all´azzurro chiaro. Altezza 20-30 cm.
Vinca difformis ´Jenny Pym´, una cultivar con fogliame simile alla specie tipo e fiori dai petali rosa bordati di bianco. Altezza 20-30 cm.
Vinca major ´Variegata´, con grandi fiori blu-violacei che fioriscono da aprile a settembre e fogliame verde scuro con margini bianco-crema.
Vinca minor f. alba, sempreverde dal portamento prostrato, presenta foglie verde scuro, lanceolate e fiori bianco puro da aprile a settembre. Altezza 20-30 cm.
Vinca minor ´Argenteovariegata´, ottima tappezzante, a volte invasiva, presenta foglie verdi dai margini bianco-crema e fiori indaco-viola. Altezza 10-15 cm.
Vinca minor ´Azurea Flore Pleno´, anch´essa ottima tappezzante, presenta foglie ovali color verde scuro e fiori doppi azzurro-lilla. Altezza 10-15 cm.
Vinca minor ´Illumination´, con fiori blu-violacei e foglie lucide giallo oro, bordate di verde.  Altezza 10-15 cm.
Vinca minor ´La Grave´, con lucide foglie verde scuro e fiori blu-porpora da aprile a settembre. Altezza 10-15 cm.

Coltivazione

Per ottenere un buon risultato di copertura del terreno, si devono disporre le giovani piante a non più di 35-40 cm l’una dall’altra. Sono erbacee rustiche, che si adattano a molti tipi di terreno, meglio se fertili, in mezz’ombra e con buona disponibilità idrica.

Nel primo anno dopo l’impianto, è consigliato gestire la concorrenza con le malerbe, che successivamente diverrà quasi ininfluente, vista la vigoria con cui tappezzeranno tutto il terreno. Ogni due, tre anni è bene cimare le piante al fine di stimolarne una crescita più fitta e rigogliosa.

Concimare in primavera e autunno con fertilizzante minerale a lenta cessione oppure con concime organico e humus.

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Apocynaceae
Fiori:
Azzurri e solitari
Dimensioni:
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Ovali o lanceolate, coriacee e lucide
Esposizione:
Ombra o mezz´ombra
Temperature:
Fino a -25 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Al termine dell’inverno recidere almeno metà o i 2/3 della pianta
Curiosità:
Schede Correlate

Amsonia

 Descrizione Erbacee o suffrutici dall’aspetto cespitoso, eretto. In estate producono piccoli fiori stellati azzurri o blu riuniti in infiorescenze apicali. Le foglie lanceolate o strette e ovali, verde grigie o […]

Limonium

 Descrizione Le Limonium, sono un genere di erbacee dal portamento cespitoso, che nel periodo estivo producono una miriade di piccolissimi fiori violetti, riuniti in pannocchie espanse su steli sottili, ma […]

Vinca

 Descrizione Sicuramente meno utilizzate di un tempo, rimangono comunque tra le principali erbacee tappezzanti adatte a formare coperture omogenee e fitte nel sottobosco o nella mezz’ombra. Sono due le specie […]