Giardino zen – Giardino giapponese

In Giappone nel 13° secolo giunse dalla Cina il buddismo zen. I concetti fondamentali trovarono un facile substrato nello spirito del tempo, ancora presente e vivace nella cultura giapponese. Si tratta di rigore e disciplina, semplicità e auto purificazione. Il giardino zen, definito anche come giardino giapponese, si può quindi definire come una forma d’arte per esprimere la ricerca dei fondamenti stessi della filosofia-religione, così come la scrittura o la pittura con inchiostro di china, o la cerimonia del te. Il giardino zen, inizialmente praticato dai monaci in una sorta di lavoro-meditazione, ora è uno degli stili imperanti che ha influenzato le culture del paesaggio e dell’arredo di ogni continente. La disposizione delle pietre o “Ishidateso”, nel giardino giapponese, si accompagna al linguaggio che ogni pietra porta con se, detto anche “Ishigokoro”, definibile anche come comprensione delle pietre. Il giardino zen non è però solo un giardino di pietre e ghiaia, che rappresentano i vari aspetti della natura, ma talvolta comprende anche piante e fiori, pochi per la verità, perché il fine primario è simboleggiare riducendo al minimo gli elementi. L’estremizzazione di questo stile è il “Karesansui” ovvero il puro giardino di pietre e ghiaia. La ghiaia rastrellata in abili forme geometriche sono altresì pratica meditativa ma anche metafore dell’acqua (onde, mare, maree, fiumi ecc). I massi rappresentano isole, montagne e rupi, ma anche personaggi della mitologia, animali, continenti ecc…

Per la foto si ringrazia Garden Roagna Vivai

Schede Correlate

Giardino francese

Il giardino alla francese trovò la sua massima ispirazione nel seicento. Il momento era propizio per manifestare tutta la potenza e la nobiltà dell’epoca, glorificando la ricchezza e la supremazia […]

Giardino urbano

I giardini che sorgono all’interno della città dovrebbero avere l’imprescindibile vocazione nel permettere all’individuo di rimanere accanto alla natura, cosa che non sempre accade. Per l’abitante di una grande città […]

Giardino arabo-ispanico

La forma stessa degli impianti irrigui delle oasi hanno dato poi origine ai giardini arabo-ispanici. La sua forma è tipica: è recintato, per lasciar fuori il deserto, è formale e […]