Allium schoenoprasum (Erba cipollina)

 Descrizione

Pianta robusta con poche esigenze, resiste bene nei climi freddi del Nord e si riconosce facilmente per le foglie numerose sottili e cilindriche, che ricrescono dopo il taglio. I fiori dell´erba cipollina, sono piccoli, rosa e riuniti in ombrelle globose su fusti eretti alti non più di 40 cm. Sbocciano in giugno-luglio. Essendo della famiglia delle Alliaceae, presenta bulbi piccoli, ovali, bianchi e spesso ravvicinati uno all’altro a formare cespi densi. Le foglie ricrescono velocemente dopo il taglio.

La raccolta si effettua in primavera-estate, tagliando le foglie e utilizzandole sia fresche che cotte. Per chi ama il sapore delle cipolle ma le digerisce difficilmente, ecco l’erba adatta. Il gusto è più delicato e raffinato. I francesi la ritengono indispensabile in molte ricette, come nelle “Omelette aux fines herbes”, insieme a prezzemolo, cerfoglio e dragoncello.

Utile anche per le punture degli insetti, basta frizionare la pianta tritata di fresco sulla parte colpita. Ha inoltre proprietà antisettiche, callifughe, cicatrizzanti, diuretiche, emollienti, espettoranti e lassative.

Coltivazione

Il suo habitat preferito sono i prati freschi o umidi fino a 200 mt di altezza. Si semina in primavera o si dividono i cespi. Quando la plantula raggiunge i 3/5 cm di altezza è pronta per il trapianto (aprile), che deve avvenire in pieno campo distanziandole di 20-30 cm sulla fila e 40 tra le file.

Ricordarsi di non far mancare una corretta irrigazione, così come regolari concimazioni con fertilizzante organico o minerale a lenta cessione in autunno o primavera. La raccolta dell´erba cipollina, si fa manualmente tagliando basse le foglie senza recidere parte del bulbo. Se si lasciano maturare i fiori per produrre i semi, il fogliame perde buona parte del suo aroma.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Alliaceae
Fiori:
Piccoli, rosa e riuniti in ombrelle globose
Dimensioni:
Altezza massima 40 cm
Irrigazione:
Costante
Concimazione:
Fertilizzante organico o minerale a lenta cessione in autunno o primavera
Foglie:
Numerose, sottili e cilindriche
Esposizione:
Temperature:
Resistente al freddo
Terreno:
Fresco o umido
Potatura:
Curiosità:
Utile per le punture degli insetti, basta frizionare la pianta tritata di fresco sulla parte colpita
Schede Correlate

Laurus nobilis

 Descrizione Pare che il nome provenga dal celtico “Lawr”, cioè molto verde o sempreverde. E’ facilmente riconoscibile per essere un arbusto vigoroso (può superare i 10 mt di altezza) dal […]

Rosmarinus officinalis

 Descrizione Forse si tratta della più  conosciuta e utilizzata pianta aromatica. Il rosmarino è un arbusto perenne dall’aspetto vigoroso che raggiunge facilmente i 150-170 cm di altezza. E’ molto ramificato […]

Armoracia rusticana

 Descrizione Il rafano conosciuto anche come cren, si riconosce per il fusto eretto e cavo, per le foglie grandi con picciolo breve e per i fiori piccoli a quattro petali. […]