Heliamphora

 Descrizione

Heliamphora è un genere di piante carnivore, erbacee e perenni, appartenente alla famiglia delle Sarraceniaceae formato da circa 16 specie, tutte originarie del Sud America. Le dimensioni delle foglie variano dai pochi centimetri della Heliamphora minor, fino ad oltre un metro della Heliamphora pulcher. Le foglie arrotolate a formare un fuso, sono costantemente piene di acqua piovana che in unione alla sostanza dolciastra simile al nettare, prodotta dalla pianta, emanano un profumo molto gradevole per gli insetti. I malcapitati che ci finiscono dentro sono ulteriormente spinti verso il basso da una serie di peli rivolti verso il centro della pianta, decretando la loro morte per annegamento. A differenza della maggior parte delle piante carnivore, la Heliamphora non produce enzimi digestivi per l´assimilazione dei principi nutritivi estratti dagli insetti ma si affida agli enzimi prodotti da batteri che vivono in perfetta simbiosi con la pianta.

 Coltivazione

Le Heliamphora sono piante molto difficile da coltivare, essendo endemiche di zone diverse del Sud America, presenta specie che gradiscono il freddo e altre che gradiscono il caldo. In ogni caso l’ambiente dovrà essere molto umido, il terreno ben drenato e composto da torba acida di sfagno, sabbia di quarzo o perlite e pomice.

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Sarraceniaceae
Fiori:
Bianchi o rosa a seconda della specie
Dimensioni:
Dai pochi centimetri della Heliamphora minor, fino ad oltre un metro della Heliamphora pulcher
Irrigazione:
Sottovaso sempre pieno e nebulizzazioni quotidiane
Concimazione:
Foglie:
Verde brillante e a volte con striature rosse
Esposizione:
Pieno sole
Temperature:
Necessita di essere sottoposta a forti escursioni termiche quotidiane
Terreno:
Torba e sabbia
Potatura:
Curiosità:
Per assimilare le sostanze nutritive dagli insetti catturati, si affida agli enzimi prodotti da batteri che vivono in perfetta simbiosi con essa
Schede Correlate

Darlingtonia californica

 Descrizione La Californica è l´unica specie del genere Darlingtonia. Originaria dei monti Californiani al confine con l´Oregon, fu scoperta dal botanico scozzese William D. Brackenridge verso la metà del 1800, […]

Utricularia

 Descrizione Le Utricularie sono il genere di piante carnivore più numeroso con circa 215 specie catalogate e appartengono alla famiglia delle Lentibulariaceae. Sono diffuse in tutto il mondo e la […]

Ibicella lutea

 Descrizione La Ibicella lutea non è una vera e propria pianta carnivora ma protocarnivora, dato che non produce enzimi atti a digerire gli insetti catturati. Nonostante ciò la pianta nella […]