Utricularia

 Descrizione

Le Utricularie sono il genere di piante carnivore più numeroso con circa 215 specie catalogate e appartengono alla famiglia delle Lentibulariaceae. Sono diffuse in tutto il mondo e la più grande diversità la troviamo in Sud America; ci sono sia Utricularie terrestri sia Utricularie acquatiche; in entrambi i casi le minuscole trappole sono poste sotto il substrato, dove la pianta cattura piccoli organismi come protozoi e rotiferi. Le trappole come aspetto assomigliano ad una fava e da molti scienziati sono considerate come il sistema di intrappolamento più sofisticato tra le piante carnivore. Quando la preda tocca i peli che circondano le trappole, la bocca si apre aspirando sia l´acqua sia l´insetto, per poi richiudersi quando si è riempita d´acqua. A questo punto gli enzimi entrano in azione per iniziare il processo digestivo e comincia la lenta fuoriuscita dell´acqua fino al suo completamento svuotamento che generalmente avviene in quindici minuti.

 Coltivazione

Delle varie specie, sicuramente la Utricularia graminifolia è la più conosciuta, dato che è spesso utilizzata per la sua bellezza negli acquari, come tappezzante per il fondo. La tendenza al galleggiamento tipica di questa pianta carnivora è l´aspetto più difficoltoso e a tal proposito in commercio sono state introdotte alcune varietà che vengono vendute a ciuffetti da ancorare direttamente alle rocce o sul fondale. Per le specie terrestri, il terreno sarà composto da un mix di torba e perlite oppure torba e sabbia di quarzo. L´Utricularia dovrà essere posta in posizione ombreggiata ad una temperatura compresa tra i quindici e i ventotto gradi e il sottovaso dovrà essere costantemente riempito con acqua distillata.

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Lentibulariaceae
Fiori:
Molto differenti a seconda della specie
Dimensioni:
Irrigazione:
Concimazione:
Foglie:
Esposizione:
Mezz'ombra
Temperature:
Tra i 15 e i 28 °C per tutto l'anno
Terreno:
Per le specie terrestri, il terreno sarà composto da un mix di torba e perlite oppure torba e sabbia di quarzo
Potatura:
Curiosità:
Schede Correlate

Heliamphora

 Descrizione Heliamphora è un genere di piante carnivore, erbacee e perenni, appartenente alla famiglia delle Sarraceniaceae formato da circa 16 specie, tutte originarie del Sud America. Le dimensioni delle foglie […]

Pinguicula

 Descrizione Le pinguicula sono piante carnivore appartenenti alla famiglia delle Lentibulariaceae e a seconda della specie vengono classificate in pinguicule tropicali e pinguicule temperate. Constano di circa ottanta specie e […]

Drosera

 Descrizione Le drosere in riferimento alle piante carnivore sono uno dei generi più grandi; originarie dell´emisfero Australe, sono presenti in tutti i continenti con almeno 188 specie. Il nome deriva […]