Passiflora (Fiore della passione)

 Descrizione

Ampio genere di rampicanti erbacei o legnosi appartenenti alla famiglia delle Passifloracee. Devono il loro nome (fiore della passione) allo stretto legame con la sacra numerologia che accompagna la passione di Cristo. Si caratterizzano per il portamento vigoroso. Le Passiflora, sono dotate di tralci legnosi e ricchi di viticci con cui riescono a risalire ogni struttura: reti , tralicci, pergole e ringhiere. Le foglie sono sempreverdi nei climi caldi e semipersistenti in quelli dove l’inverno è più freddo. Sono foglie lobate, a cinque-sette lobi in Passiflora caerulea (foto). I fiori sono grandi bianchi e porpora, in certe varietà rosa e sfumati di bronzo porpora. La loro forma appiattita è così complessa che rimandiamo la visione nell’immagine fotografica per apprezzarne appieno la bellezza. Ai fiori seguono frutti grandi a forma di uovo, giallo-arancio che in maturazione sono profumati e utili per farne succhi e conserve esotiche. Nelle condizioni ambientali favorevoli e nei paesi di origine, aree tropicali e sub-tropicali dell’America, possono raggiungere i 9-10 mt di altezza.

Tra le numerosissime specie appartenenti a questo genere ricordiamo anche:
Passiflora alata, dai fiori color rosso intenso.
Passiflora edulis, con fiori bianchi e corona rosso porpora.

Coltivazione

Ad esclusione di Passiflora caerulea, l’unica specie che si adatta facilmente al clima continentale, magari in posizioni non troppo esposte o a ridosso di muri o siepi, le altre specie sono tutte amanti del caldo, dove l’inverno non scenda sotto i 5-8 °C, anche se poi molte riescono a vegetare nuovamente producendo nuovi germogli a partire dall’apparato radicale.

Se coltivate in contenitore, ricordate di posizionarle nel periodo invernale in locali non eccessivamente caldi o secchi, l’ideale sono androni, scale o verande chiuse, dove l’umidità ambientale sia sufficientemente elevata. Anche la luce non deve mai mancare, essendo piante che amano una intensa illuminazione, soprattutto per poter fiorire. Il terreno preferito è quello fertile e ben drenato, costituito da una buona quantità di terriccio pronto, circa 2/3, a cui si aggiunge un terzo di humus o compost o terriccio di foglie (faggio) e un po’ di sabbia. Un aspetto sempre sottovalutato è lo sviluppo in altezza che le Passiflora possono avere, quindi bisogna provvedere per tempo con opportuni tutori la loro stabilità e crescita.

Le potature si effettuano a fine inverno per eliminare la vegetazione o i rami danneggiati. Controllare almeno una volta ogni due anni (fine inverno) la crescita radicale ed eventualmente provvedere al loro rinvaso aumentando la dimensione del vaso; ricordate che è meglio coltivare questi magnifici rampicanti in vasi capienti per non ricorrere troppo frequentemente al loro rinvaso. Concimare in autunno e primavera con fertilizzante organico o compost evitando gli eccessi di azoto.

 

Passiflora alata

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Passifloraceae
Fiori:
Grandi, bianchi e porpora, in certe varietà rosa e sfumati di bronzo porpora
Dimensioni:
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Sempreverdi nei climi caldi
Esposizione:
Sole
Temperature:
Evitare il freddo eccessivo, rimanere oltre i 5-6 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
A fine inverno per stimolare la nuova fioritura
Curiosità:
I frutti sono utilizzati nella preparazione di succhi
Schede Correlate

Zantedeschia

 Descrizione Genere di erbacee perenni appartenenti alla famiglia delle Araceae. La caratteristica principale è il fiore, ovvero l’infiorescenza formata da uno spadice voluttuosamente avvolto da una spata ampia, sottile, bianca, […]

Anthurium

 Descrizione Questa spettacolare erbacea perenne esotica appartenente alla famiglia delle Araceae è una delle piante più utilizzate per la produzione di fiore reciso. Però bisogna distinguere quello che in effetti […]

Asparagus

 Descrizione Erbacee perenni appartenenti alla famiglia delle Asparagaceae, coltivate per il fogliame decorativo. Le foglie sono in effetti dei fusti sottili ed arcuati, verdi, molto fitti e ramificati cha assomigliano […]