Petunia

 Descrizione

Questa conosciutissimo genere di piante erbacee appartengono alla famiglia delle Solanaceae, infatti il termine deriva dal portoghese e vuol proprio dire “foglia di tabacco”.

In commercio sono reperibili quasi esclusivamente gli ibridi ricavati da incroci tra Petunia violacea e Petunia nyctaginiflora, ambedue originarie dell’America meridionale. I fiori sono solitari e imbutiformi, in alcune varietà anche molto grandi, fino a 8-12 cm di diametro. L’aspetto è delicato e setoso, ma la fioritura è abbondante e duratura, anche per tutta l’estate.

I colori vanno dal bianco puro al rosso scuro, passando per un’infinità di sfumature di rosa, bianco, rosso, azzurro, giallo, ecc…

Le dimensioni variano dalle varietà più compatte che non superano i 20-25 cm di altezza per quelle prostrate a quelle che possono raggiungere i 60-70 cm, quelle a portamento eretto.

Coltivazione

Le Petunie, sono coltivate alla stregua di qualsiasi altra erbacea annuale, quindi ogni anno si dovranno acquistare le nuove piante per allestire terrazze e balconi. Alcuni appassionati riescono a far svernare le loro piante in ambienti freschi, dove la temperatura non scende sotto i 7-8 °C, diminuendo le innaffiature e tagliando (abbassando) i 2/3 della vegetazione.

Le innaffiature vanno programmate con regolarità ma senza provocare ristagni pericolosi che provocherebbero marciumi radicali.

Il terreno ideale è fertile e ben drenato, costituito da una buona quantità di terriccio pronto, circa 2/3, a cui si aggiunge un terzo di humus o compost o terriccio di foglie (faggio) e un po’ di sabbia.

Dalla primavera all’autunno è anche bene fertilizzare ogni 20-30 giorni, con un complesso di macro e microelementi a basso contenuto di azoto.

Una buona norma prevede di eliminare con regolarità i fiori appassiti così da stimolarne la produzione di nuovi.

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Solanaceae
Fiori:
Solitari e imbutiformi, in alcune varietà anche molto grandi
Dimensioni:
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico, integrare nel periodo caldo con poco concime minerale
Foglie:
Esposizione:
Sole o mezz´ombra
Temperature:
Evitare il freddo eccessivo, rimanere oltre i 5-6 °C
Terreno:
Fertile, non argilloso e ricco di humus
Potatura:
A fine inverno per stimolare la nuova fioritura
Curiosità:
Schede Correlate

Lilium

 Descrizione Genere ampio che appartiene alla famiglia delle Liliaceae. L’origine è mediterranea, asiatica e Nord Americana. Si tratta di bulbose che producono steli alti fino a due metri, con foglie […]

Calathea

 Descrizione Ampio genere di perenni erbacee sempreverdi appartenenti alla famiglia delle Marantaceae, originarie delle foreste tropicali dell’America centrale e del Sud, le Calathea sono coltivate essenzialmente per le magnifiche colorazioni […]

Fuchsia

 Descrizione Il genere appartenente alla famiglia delle Onagraceae sta conoscendo un periodo di ampia notorietà per le innumerevoli specie e varietà che alcuni vivai specializzati hanno avuto il coraggio e […]