Portulaca

 Descrizione

Ampio genere di erbacee succulente appartenenti alla famiglia delle Portulacaceae, originarie del Brasile, Uruguay e Argentina. Sono facilmente riconoscibili per le foglie carnose, cilindriche o oblunghe, verde scuro e in alcune specie particolarmente profumate e commestibili, per es: Portulaca oleracea e Portulaca sativa.

I fiori sono semplici o doppi, di aspetto setoso, gialli, crema, bianchi, arancio o rossi, e in molte sfumature di questi, a seconda della specie e varietà. Una particolarità interessante sono i fiori che si aprono solo durante il giorno o con il tempo soleggiato mentre si richiudono appena passano delle nuvole.

La maggior parte delle Portulaca hanno portamento strisciante o prostrato.

Coltivazione

Tutte le portulaca amano il caldo o l’esposizione al sole, in mezz’ombra fiorirebbero poco e manterrebbero spesso le corolle chiuse. Evitare le temperature minime sotto i 5-7 °C, tenendo conto che per una corretta coltivazione occorrono almeno 12-13 °C.

Il terreno preferito è fertile e ben drenato, costituito da una buona quantità di terriccio pronto, circa 2/3, a cui si aggiunge un terzo di humus o compost e un po’ di sabbia o ghiaia o pomice per garantire un adeguato drenaggio.

Concimare in autunno e primavera con fertilizzante organico evitando gli eccessi di azoto e durante il periodo della fioritura somministrare ogni 20 giorni un complesso minerale liquido o in polvere.

Bisogna prestare molta attenzione all’irrigazione che non deve assolutamente provocare ristagni che causerebbero marcescenze radicali.

Controllare almeno una volta all’anno la crescita radicale ed eventualmente provvedere al loro rinvaso aumentando la dimensione del vaso di un paio di misure.

 

Cuore di Portulaca

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Portulacaceae
Fiori:
Semplici o doppi, di aspetto setoso, gialli, crema, bianchi, arancio o rossi
Dimensioni:
Irrigazione:
In estate o durante periodi siccitosi
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico, integrare nel periodo caldo con poco concime minerale
Foglie:
Carnose, cilindriche o oblunghe, verde scuro
Esposizione:
Sole
Temperature:
Evitare il freddo eccessivo, rimanere oltre i 12 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Non necessaria
Curiosità:
Schede Correlate

Begonia

 Descrizione Si tratta di uno dei più vasti generi di erbacee perenni adatte alla coltivazione in appartamento. Appartengono alla famiglia delle Begoniaceae e la loro origine è tropicale o comunque […]

Mandevilla

 Descrizione Le Mandevilla, sono arbusti o rampicanti sempreverdi appartenenti alla famiglia delle Apocynaceae, di origine boliviana e brasiliana. Le foglie sono opposte e composte, verde scuro. I fiori, grandi e […]

Fuchsia

 Descrizione Il genere appartenente alla famiglia delle Onagraceae sta conoscendo un periodo di ampia notorietà per le innumerevoli specie e varietà che alcuni vivai specializzati hanno avuto il coraggio e […]