Zantedeschia (Calla)

 Descrizione

Genere di erbacee perenni appartenenti alla famiglia delle Araceae. La caratteristica principale è il fiore, ovvero l’infiorescenza formata da uno spadice voluttuosamente avvolto da una spata ampia, sottile, bianca, gialla o verde.

La specie più conosciuta è senz’altro Zantedeschia aethiopica (foto), che oltre alla fioritura appena descritta presenta un rigoglioso apparato fogliare formato da ampie foglie sagittate, verde scuro, larghe anche 25-28 cm e lunghe fino a 50-60 cm, con piccioli robusti, carnosi, anch’essi molto allungati. Da questa specie sono state ricavate molte varietà, sia nane che di maggiori dimensioni, tutte facilmente reperibili nei vivai e nei garden center più forniti.

Alcune varietà superano facilmente i 120-130 cm di altezza.

 Altre specie e varietà di Calle

Zantedeschia elliottiana, con spate gialle, che compaiono in maggio-giugno e foglie finemente maculate argento.
Zantedeschia rehmannii, con spate rosse o rosate e con foglie lanceolate, talvolta con punteggiature bianco-argentee.
Zantedeschia ´Schwarzwalder´, anch´essa con foglie punteggiate di bianco ma con fiori rossi sfumati verso il rosso porpora scuro, da conferirgli il soprannome di Calla nera.

Coltivazione delle Calle

Tutte amano le temperature calde che non scendano d’inverno sotto i 6-8 °C. Desiderano esposizioni luminose ma possibilmente non con il sole diretto che ne mortifica un po’ lo sviluppo. Meglio quindi una mezz’ombra, magari favorita da alberi o grandi arbusti nella stagione calda, quando è possibile mantenere le piante in vaso all’aperto, in giardino.

L’acqua non deve mai mancare essendo piante palustri nei paesi d’origine. In effetti la Zantedeschia aethiopica è facile da coltivare anche in clima continentale se d’inverno si accetta l’idea di perdere completamente la parte aerea, in questo caso è bene ricoprire con un buon strato di sabbia e torba (un bel mucchio…)  i tuberi fin dall’autunno.

Per la coltivazione in vaso consigliamo di dotare i contenitori di capienti sottovasi. Al termine dell’estate diminuire le irrigazioni lasciando deperire la parte aerea.

Concimare periodicamente con fertilizzante minerale e organico (anche una volta ogni 10-15 gg), diminuendo al termine della fioritura.

Una volta all’anno provvedere ad un rinvaso aumentano la dimensione di un paio di misure (per es da 13 cm di diametro a 15 cm)

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Araceae
Fiori:
Infiorescenza formata da uno spadice voluttuosamente avvolto da una spata ampia, sottile, bianca
Dimensioni:
Irrigazione:
Irrigare spesso, soprattutto in estate
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico, integrare nel periodo caldo con poco concime minerale
Foglie:
Ampie foglie sagittate, verde scuro
Esposizione:
Sole o mezz´ombra
Temperature:
Evitare il freddo eccessivo, d´inverno non scendere sott i 6-8 °C
Terreno:
Fertile e ben drenato, anche umido
Potatura:
Non necessaria
Curiosità:
Schede Correlate

Portulaca

 Descrizione Ampio genere di erbacee succulente appartenenti alla famiglia delle Portulacaceae, originarie del Brasile, Uruguay e Argentina. Sono facilmente riconoscibili per le foglie carnose, cilindriche o oblunghe, verde scuro e […]

Asparagus

 Descrizione Erbacee perenni appartenenti alla famiglia delle Asparagaceae, coltivate per il fogliame decorativo. Le foglie sono in effetti dei fusti sottili ed arcuati, verdi, molto fitti e ramificati cha assomigliano […]

Croton

 Descrizione Genere di piante sempreverdi apprezzate per la bellezza del fogliame, appartenenti alla famiglia delle Euphorbiaceae, originarie delle isole dell’Oceano Pacifico e dell’India meridionale. Sono facilmente riconoscibili per le foglie […]