Cynara cardunculus (Cardo)

 Descrizione

Sono molte le specie che fanno capo alla famiglia delle Asteraceae a cui appartiene anche il carciofo. Nel genere dei cardi però è il Cynara cardunculus, detto cardo spinoso, ad essere comunemente riconosciuto come il più adatto alla coltivazione orticola e quindi alla cucina. Le varietà sono una decina comprese delle varietà non spinose. È facilmente riconoscibile per le foglie molto grandi, grigio verdi, pennatosette, e sostenute dai lunghi piccioli, carnosi e spinosi, ottimi in cucina. Le infiorescenze sono simili a quelle del carciofo ma decisamente più piccole.

 

Coltivazione

La semina in semenzaio è stata quasi completamente abbandonata per la facilità che presenta il trapianto di piantine di Cynara cardunculus già sviluppate e reperibili nei vivai specializzati in orticole. Il trapianto si effettua a inizio estate su terreni molto fertili e soffici, ben concimati e facilmente irrigabili. Nel mese di settembre inizia la fase di imbianchimento che consiste nel rialzare due o tre foglie esterne legandole alla pianta e avvolgendo il tutto con paglia e vecchi sacchi di carta o polietilene nero. Il buio, all’interno del fogliame così rastremato, favorirà l’imbianchimento della parte edule. Un mese circa di questo trattamento e si passa alla raccolta. Per quel che riguarda la rotazione nella coltivazione dei cardi si sconsiglia di effettuarla con sedano e carciofi e ad ogni modo si consiglia di aspettare 2-3 anni prima di ricoltivare il sedano sullo stesso appezzamento di terreno. La consociazione è consigliata con ravanelli, lattuga, spinaci e carote.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Asteraceae
Fiori:
Riuniti in capolini simili a quelli del carciofo
Dimensioni:
Altezza massima 1,5 - 2 metri
Irrigazione:
Frequente dato che i cardi patiscono la siccità
Concimazione:
Lavorando il terrreno con del concime organico prima della messa a dimora delle piantine
Foglie:
Coloe grigio-verde e molto grandi
Esposizione:
Pieno sole
Temperature:
Ideale per lo sviluppo tra i 10 e 15 °C
Terreno:
Medio impasto, fertile, fresco e profondo
Potatura:
Curiosità:
Schede Correlate

Cichorium

Descrizione La Cichorium intybus, ovvero la cicoria selvatica, è facilmente riconoscibile per le foglie grandi lievemente pelose, seghettate, la radice fittonante. I fusti possono raggiungere l’altezza di 1,5 mt. I […]

Spinacia oleracea

 Descrizione Lo Spinacia oleracea è una pianta erbacea annua appartenente alla famiglia delle Chenopodiaceae. Si riconosce facilmente per le foglie basali picciolate, triangolari, verdi scuro e carnose. Se lasciato crescere […]

Allium porrum

 Descrizione L’Allium porrum è una erbacea biennale, ma coltivata come annuale, della famiglia delle Alliaceae. Rispetto ad aglio e cipolla si distingue per il gusto meno acre e per la […]