Cucurbita pepo (Zucchino)

 Descrizione

Cucurbita pepo è una pianta erbacea annua appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae. È facilmente riconoscibile per i lunghi piccioli cavi, Le foglie sono voluminose, di forma quasi triangolare alterne e palmate, dentate e dotate di peli duri e pungenti. Fiori unisessuali, più grandi quelli maschili, di colore giallo intenso. I frutti possono essere allungati, sferici o appiattiti a seconda delle varietà; il colore è generalmente verde, succosi e ricchi di sali minerali e vitamine. Anche i fiori sono utilizzati in molte ricette per la preparazione di frittate, salse, sughi.

 Coltivazione

La riproduzione avviene per seme. Nei vivai specializzati e garden center si possono trovare molte varietà di zucchino; da quella ad alberello a quelle prostrate. Possiamo sbizzarrirci nella ricerca dei semi adatti oppure acquistare nei vivai specializzati piante già pronte. La coltivazione è abbastanza semplice, lo zucchino richiede grandi spazi, circa 60-90 cm tra una pianta e l’altra. Il terreno deve essere ben drenato e fertile, si raccomanda di concimare prima della piantumazione con del compost o letame stagionato. Al momento dell’impianto si consiglia di ricavare un colmo di circa 5 cm intorno alla pianta, per fermare l’acqua dell’irrigazione ogni volta che si procede a bagnare la pianta. La semina si può effettuare direttamente in terra, dal mese di maggio e giugno scalarmente e fino a luglio, così da avere piante di Cucurbita pepo che producono fino al mese di ottobre. Producono soprattutto con il clima caldo, perchè freddo e umidità non favoriscono l’impollinazione entomofila. Si consiglia di tagliare i primi frutti anche se piccoli, per favorire la produzione. Per quel che riguarda la rotazione nella coltivazione dello zucchino si sconsiglia di effettuarla con i fagioli o ortaggi della stessa famiglia (Cucurbitaceae). La consociazione con altri ortaggi non è consigliata.

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Cucurbitaceae
Fiori:
Color giallo intenso
Dimensioni:
Secondo le varietà
Irrigazione:
Abbondante dopo la messa a dimora
Concimazione:
Prparare il terreno con compost o letame stagionato, prima della messa a dimora
Foglie:
Voluminose e dotate di peli duri e pungenti
Esposizione:
Pieno sole
Temperature:
Freddo e umidità non favoriscono l’impollinazione
Terreno:
Fertile e ben drenato
Potatura:
Eliminare i primi frutti per favorire la produzione
Curiosità:
Oltre ai frutti anche i fiori vengono utilizzati in molte ricette
Schede Correlate

Lactuca

 Descrizione A questo genere appartengono circa 100 specie ma la più importante è Lactuca sativa. E’ una erbacea annuale della famiglia delle Asteraceae, il cui nome Lactuca deriva dal latino […]

Foeniculum vulgare

 Descrizione Foeniculum vulgare è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Apiaceae, si riconosce facilmente per le foglie verdi bluastre, grandi, molte volte suddivise in lacinie filiformi. Le foglie […]

Lycopersicon esculentum

 Descrizione La specie originaria, il Lycopersicon esculentum, appartiene alla famiglia delle Solanaceae e fu importato la prima volta in Europa dagli spagnoli nel 1523. Il pomodoro è attualmente diffuso in […]