Ariocarpus

 Descrizione

Genere di piante grasse succulenti endemiche del Messico, appartengono alla famiglia delle Cactaceae. Molto lente nella crescita, presentano un apparato radicale robustissimo e molto sviluppato; i tubercoli disposti a rosetta sono privi di spine,duri e di color grigio-verde; generalmente sono piatti e questo tipo di conformazione li fanno sembrare delle foglie.

I fiori che spuntano dal centro della rosetta in primavera assumo sfumature di colore che vanno dal bianco al porpora a seconda delle specie e varietà. La specie più nota di questo genere è l´Ariocarpus fissuratus; di crescita molto lenta e molto rara anche nel suo habitat naturale: Messico e Sud degli Stati Uniti. Molto difficili da individuare quando non sono fioriti, li si riesce a scorgere quando compare dal centro della rosetta l´infiorescenza di color rosa pallido. L´Ariocarpus fissuratus viene anche chiamato “falso Peyote” dai nativi americani, grazie alle piccole dosi di sostanze allucinogene in esso contenute anche se non contiene mescalina come il Peyote.

  Altre specie e varietà

Ariocarpus agavoides, con fiori estivi rosa intenso e foglie appuntite, piatte sulla parte superiore, leggermente arrotondate in quella inferiore. Molto raramente produce spine.
Ariocarpus kotschoubeyanus, con fusto molto corto, addirittura a volte completamente interrato, produce tubercoli grigio-verdi, triangolari, disposti a spirale e produce fiori dal rosa al porpora. Di crescita molto lenta, ha bisogno di molto terreno a disposizione per dar modo alla grossa e carnosa radice di crescere.
Ariocarpus kotschoubeyanus var. albiflorus, simile alla precedente ma con fiori bianchi.
Ariocarpus retusus, con tubercoli di 1,5-2 cm di lunghezza, grigio-verdastri e a sviluppo divergente, produce uno o più fiori, con lunghi e stretti petali bianchi.
Ariocarpus scapharostrus, con tubercoli grigio-verdastri, spessi, lunghi 4-5 cm e fiori estivi color porpora, con stami gialli, che sbocciano al centro della pianta. Sovente è presente fra i tubercoli una folta lanugine biancastra.
Ariocarpus trigonus, con tubercoli triangolari dalla estremità  appuntita, produce fiori gialli estivi che sbocciano all´ascella dei tubercoli.

 Coltivazione

A causa della sua lentissima crescita, le Ariocarpus di solito vengono innestato in altre piante per raggiungere in un più breve tempo l´età adulta. Questo genere gradisce il pieno sole, anche se è meglio ombreggiarle leggermente nelle ore più calde del periodo estivo.

L´innaffiatura dovrà essere moderata in primavera, estate ed autunno e completamente sospesa in inverno, quando la pianta dovrà essere ricoverata in un ambiente riparato dal freddo in prossimità di temperature inferiori ai 10 °C.

Per quanto riguarda il terreno, si potrà impiegare del buon terriccio tipo torba, misto a sabbia ed altro materiale per aumentare la granulometria e favorire in questo modo il drenaggio.

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Cactaceae
Fiori:
Dal bianco al porpora, secondo le specie e varietà
Dimensioni:
Irrigazione:
Moderata in primavera, estate ed autunno e completamente sospesa in inverno
Concimazione:
Foglie:
Tubercoli disposti a rosetta, duri, color grigio-verde
Esposizione:
Pieno sole
Temperature:
Minima 10°C
Terreno:
Torba, misto a sabbia ed altro materiale per aumentare la granulometria
Potatura:
Curiosità:
L' Ariocarpus fissuratus viene anche chiamato “falso Peyoteâ€? dai nativi americani
Schede Correlate

Sedum

 Descrizione A vederli non si direbbe, ma invece sono proprio delle piante “tuttofare”, succulente che si possono utilizzare in molteplici situazioni, anche le più impensate e/o gravose: per es. sui […]

Mammillaria

 Descrizione Il genere Mammillaria appartiene alla famiglia delle Cactaceae, ed è il genere più numeroso di questa famiglia, che con oltre 300 specie classificate. Essendo molto vasto come genere, queste […]

Gasteria verrucosa

 Descrizione Botanicamente classificata come Gasteria carinata var. verrucosa, è conosciuta universalmente molto più semplicemente come Gasteria verrucosa. Si presenta con foglie verde scuro o verdi-grigiastre, opposte, lunghe 10-15 cm e […]