Cotyledon

Descrizione

Piante succulente originarie dei deserti africani, appartengono al genere delle Crassulaceae e hanno la caratteristica comune di presentare foglie dalla forma a cucchiaio. A carattere arbustivo, presenta da giovane un unico fusto, che poi tende a ramificarsi con l´avanzare del tempo. I fiori estivi, che sbocciano sugli esemplari adulti, a seconda delle varie specie, possono essere gialli, gialli-arancio o rossi.

 Principali specie

  Cotyledon ladismithiensis       Cotyledon undulata

Ricordiamo anche:
Cotyledon macrantha, a portamento arbustivo, presenta rami marrone chiaro e foglie carnose ed opposte lunghe 8-10 cm, di colore variabile dal verde chiaro al verde-azzurro. Produce fiori rossi, non prima dei 3-4 anni di età.
Cotyledon orbiculata, una succulenta con foglie verde-azzurro, ricoperte da un sottile strato ceroso, raggiungono una lunghezza di 6-12 cm per 4-6 cm di larghezza. Producono infiorescenze con sfumature di colore dal rosso al giallo, su steli alti 60-70 cm, che si ergono a partire dal centro della pianta.

Per le foto si ringrazia il vivaio Florservice di Verbania

 Coltivazione

Piante molto facili da coltivare, richiedono il ricovero in ambiente riparato, qualora la temperatura sia prossima allo zero, dato che non gradiscono le gelate.

Altre accortezze sono: porle a dimora in pieno sole, buon terriccio ben drenato e annaffiature leggere ma frequenti durante il periodo vegetativo.

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Crassulaceae
Fiori:
Gialli, gialli-arancio o rossi, a seconda delle varie specie.
Dimensioni:
Irrigazione:
Leggere ma frequenti durante il periodo vegetativo
Concimazione:
Ogni 2-3 settimane con fertilizzante specifico per piante grasse
Foglie:
Sempreverdi o decidue, carnose, tonde o ovali ed in alcune specie con i margini ondulati.
Esposizione:
Pieno sole
Temperature:
Teme le gelate
Terreno:
Substrato sabbioso e ben drenato
Potatura:
Curiosità:
Schede Correlate

Sempervivum

 Descrizione Aumentano di anno in anno, i collezionisti di queste affascinanti Crassulaceae, per la generale facilità di coltivazione e riproduzione, ma anche per l’infinito numero di varietà e le innumerevoli […]

Echinocereus pectinatus

 Descrizione Con fusto ovato-cilindrico, presenta circa 20 costolature poco marcate e areole ovali, munite di spine radiali, disposte a pettine, biancastre o bianco-rosate e spine centrali molto piccole. La fioritura […]

Sedum

 Descrizione A vederli non si direbbe, ma invece sono proprio delle piante “tuttofare”, succulente che si possono utilizzare in molteplici situazioni, anche le più impensate e/o gravose: per es. sui […]