Echinocactus

 Descrizione

Le piante succulente del genere Echinocactus, sono originarie dei deserti messicani e in parte americani, appartenenti alla famiglia delle Cactaceae. L´aspetto può essere cilindrico o globoso a seconda della specie, e presentano parecchie costolature con areole sulle quali spuntano lunghe spine di color bianco o giallo.

Sono piante molto longeve che possono raggiungere, in alcune specie, quasi il metro di diametro. La fioritura è molto rara dato che avviene in età adulta, che significa oltre trent´anni per la specie più conosciuta: Echinocactus grusonii (scheda tecnica cliccando sul nome). Per la foto si ringrazia il vivaio Florservice di Verbania

 Altre specie

Echinocactus horizonthalonius, di aspetto globoso e di color verde-azzurro, presenta costolature frequentemente disposte a spirale e areole con spine radiali (talvolta ricurve) e una sola spina centrale. Produce fiori estivi rosati. Raggiunge un altezza di 25-30 cm per 20-40 cm di diametro.
Echinocactus ingens, con aspetto globoso da giovane, tende con il passare del tempo a diventare colonnare, pur mantenendo nell´aspetto, una certa rotondità. Le costolature sono ben marcate e presenta una zona lanuginosa sulla sua sommità. Le areole, anch´esse talvolta lanose, portano spine appuntite e ricurve, sia radiali sia centrali. La fioritura è estiva con fiori gialli.
Echinocactus platyacanthus, dal portamento globoso, presenta spine grigiastre sia radiali sia centrali. Di color verde brillante, ha costolature ben marcate e produce fiori estivi gialli, sulla sommità leggermente appiattita. Un esemplare adulto può arrivare a misurare 40-50 cm di diametro.
Echinocactus polycephalus, presenta un portamento globoso, che talvolta tende a diventare allungato. Nasce come singola pianta, per poi formare cespugli di piante agglomerate le une sulle altre. Le costolature sono ben marcate e le areole portano spine leggermente appiattite che vanno dal bianco-grigio al rosso vivo. Produce fiori estivi gialli, lunghi 4-6 cm.
Echinocactus texensis, dal portamento globoso e schiacciato, presenta costolature marcate e spine affilate ed erette. Originaria del Texas, è una specie molto resistente al freddo e all´umidità. Nelle piante adulte e ben acclimatate, produce sulla sommità una corona di fiori rosso-arancio, che in seguito diventano frutti rossi e carnosi.

 Coltivazione

Tutte il genere sopporta il caldo ma non le temperature inferiori ai 5-10 °C, quindi durante il periodo vegetativo possono benissimo dimorare in pieno sole.

Il terreno potrà essere specifico per piante grasse oppure una miscela di buon terriccio unito a materiale più grossolano per favorire il drenaggio.

Per quel che riguarda le annaffiature dovranno essere leggere ma frequenti durante il periodo vegetativo e totalmente assenti nel periodo di riposo.

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Cactaceae
Fiori:
Fiorisce solo da adulta
Dimensioni:
Un esemplare adulto di Echinocactus grusonii può arrivare fino al metro di diametro
Irrigazione:
Leggere ma frequenti durante il periodo vegetativo
Concimazione:
Foglie:
Esposizione:
Pieno sole
Temperature:
Minima 5-10 °C
Terreno:
Moderatamente basico
Potatura:
Curiosità:
Schede Correlate

Cereus

 Descrizione Un genere di piante succulente comprendente una decina di specie appartenenti alla famiglia delle Cactaceae; originarie delle zone tropicali del Sud America, sono diffuse ora anche nei climi temperati, […]

Fockea

 Descrizione Genere composto da una decina di specie, appartengono alla famiglia delle Apocynaceae, e sono piante grasse originarie dell´Africa sud-occidentale. Le due specie più conosciute e che sono reperibili in […]

Rhipsalis

 Descrizione Vasto genere di piante grasse appartenenti alla famiglia delle Cactaceae, la si trova allo stato selvatico praticamente in tutte le zone tropicali del pianeta. Generalmente piante epifite allo stato […]