Gasteria

 Descrizione

Genere di piante succulente originarie del Sudafrica, appartengono alla famiglia delle Asphodelaceae. Le Gasteria presentano foglie carnose, disposte a rosetta, con colori che vanno dal verde chiaro al verde scuro; in alcune specie presentano delle screziature di color bianco e in altre una sorta di puntinatura sempre di color bianco, su tutta la foglia.

Durante la primavera compaiono lunghi steli che portano i fiori colorati dal bianco al rosso, passando per tutte le sfumature, a seconda della specie; molti piccoli e tubulari, i fiori, in condizioni ottimali durano per tutta l´estate.

Per la foto si ringrazia il vivaio Florservice di Verbania

 Principali specie e varietà

Gasteria armstrongii, con foglie opposte, arrotondate, di color verde scuro e ricoperte da tubercoli bianco-verdastri. Rara da reperire e di crescita lenta, le foglie raggiungono una lunghezza massima di 4-5 cm per 2-3 di larghezza.
Gasteria brevifolia, con foglie verde scuro, ricoperte da tubercoli bianco-verdastri, raggiungono una lunghezza massima di 12-15 cm per 4-5 di larghezza.
Gasteria ernesti-ruschii, stolonifera, forma ampi gruppi con foglie lunghe 6-7 cm, larghe 2-3, di color verde scuro e maculate di bianco. Produce grandi fiori rossastri su infiorescenze che si ergono al di sopra della pianta fino a 40-50 cm di altezza.
Gasteria gracilis, con rosette di foglie opposte di color verde chiaro, maculate di bianco, lunghe 5-10 cm e larghe 2-3.
Gasteria bicolor var. liliputana, con foglie lunghe 5-6 cm e larghe 2-3, di color verde scuro, maculate di bianco. Sono disposte a rosetta e nascono da corti fusti. Produce fiori rossi su una infiorescenza che si erge 8-10 cm al di sopra della rosetta.
Gasteria verrucosa (scheda tecnica cliccando sul nome).

 Coltivazione

Ideali piante da appartamento, mal sopportano temperature inferiori ai 10 °C, mentre sopportano senza problemi le calde temperature estive. Vanno poste a dimora in luoghi molti luminosi, evitando la luce diretta del sole, in special modo durante il periodo più caldo dell´anno.

Come per la maggior parte delle piante grasse, richiedono poca acqua e solamente durante il periodo vegetativo e a terreno completamente asciutto.

Il terriccio sarà universale, miscelato a materiale a grana grossa per favorire il drenaggio dell´acqua, scongiurando così pericolosi ristagni idrici.

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Asphodelaceae
Fiori:
Primaverili, tubolari e su lunghi steli
Dimensioni:
Irrigazione:
Leggere durante il periodo vegetativo
Concimazione:
Una volta al mese con fertilizzante specifico per piante grasse
Foglie:
Carnose, screziate o puntinate
Esposizione:
Richiedono molta luce
Temperature:
Minima 10 °C
Terreno:
Universale miscelato con sabbia o ghiaia
Potatura:
Curiosità:
Schede Correlate

Hatiora

 Descrizione Genere appartenente alla famiglia delle Cactaceae, sono piante grasse originarie del Brasile e la specie più conosciuta e di più facile reperibilità presso i vivai specializzati è la Hatiora […]

Cereus peruvianus

 Descrizione Appartenente alla famiglia delle Cactaceae, il Cereus peruvianus, presenta fusti colonnari, a volte molto ramificati e contorti; lo sviluppo delle ramificazioni presenta caratteristiche molto diverse da un esemplare ad […]

Ariocarpus

 Descrizione Genere di piante grasse succulenti endemiche del Messico, appartengono alla famiglia delle Cactaceae. Molto lente nella crescita, presentano un apparato radicale robustissimo e molto sviluppato; i tubercoli disposti a […]