Mammillaria sempervivi

 Descrizione

Originaria del Messico centrale, la Mammillaria sempervivi, presenta un fusto globoso di 6-7 cm di diametro e tubercoli piramidali, disposti a spirale, lunghi circa un centimetro e lanosi alla base. Le areole sono munite di 3-7 spine radiali biancastre, lunghe 2-3 mm e 2 (talvolta 4) spine centrali lunghe 4-5 mm. Produce fiori estivi bianchi, gialli, o rosati.

Per le foto si ringrazia il vivaio Florservice di Verbania

 Coltivazione

Come per la maggior parte delle Mammillaria, anche la Mammillaria sempervivi, richiede un terreno ben drenato, formato da terreno povero misto a sabbia o altro materiale, per favorire un buon drenaggio. Le annaffiature estive dovranno essere effettuate con moderazione, una volta al mese, e solo a terreno completamente asciutto, prestando attenzione a non bagnare la pianta. Durante il riposo vegetativo, (autunno-inverno), invece le annaffiature dovranno essere completamente sospese. L´esposizione ideale sarà in pieno sole, evitando però i raggi diretti nelle ore più calde della stagione estiva. Pianta poco resistente al freddo, necessita di essere ricoverata in ambiente riparato quando la temperatura scende sotto i 10 °C.

 Altre specie del genere Mammillaria
  

Mammillaria bocasana

  

Mammillaria bombycina

 

Mammillaria elongata

  

Mammillaria plumosa

  

Mammillaria schiedeana

 

Mammillaria gracilis

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Cactaceae
Fiori:
Bianchi, gialli, o rosati
Dimensioni:
6-7 cm di diametro
Irrigazione:
Estive sporadiche, invernali assenti
Concimazione:
Foglie:
Esposizione:
Pieno sole, evitando le ore più calde estive
Temperature:
Minima 10 °C
Terreno:
Sciolto e ben drenato
Potatura:
Curiosità:
Schede Correlate

Ariocarpus

 Descrizione Genere di piante grasse succulenti endemiche del Messico, appartengono alla famiglia delle Cactaceae. Molto lente nella crescita, presentano un apparato radicale robustissimo e molto sviluppato; i tubercoli disposti a […]

Echinocactus grusonii

 Descrizione Originaria del Messico centrale, è di aspetto globulare con la sommità appiattita, ed è anche conosciuta con il nome ironico di “poltrona della suocera”. Di color verde scuro, presenta […]

Cotyledon ladismithiensis

 Descrizione Appartenente alla famiglia delle Crassulaceae, la Cotyledon ladismithiensis, è originaria del Sudafrica ed è composta da sottili gambi ramificati che portano deliziose foglie giallo-verdi, molto carnose e leggermente vellutate […]