Neobuxbaumia

 Descrizione

Genere di piante grasse originarie del Messico, appartengono alla famiglia delle Cactaceae e prendono il nome in onore del botanico austriaco Franz Buxbaum.

L´aspetto è colonnare e a volte ramificato e il fusto, a seconda della specie, va dal color verde chiaro al verde scuro. Le costolature sono ben evidenti e possono essere più o meno numerose; anche le areole sono più o meno numerose e portano spine rigide o flessibili.

I fiori compaiono sulla parte alta della piante e sono campanulati e possono essere bianchi, rosa o violacei. I frutti ovoidali sono spinosi, nascono verticalmente e posseggono un residuo della infiorescenza persistente e contengono una polpa bianca ed asciutta. I semi ivi contenuti sono marroni chiari o scuri e lucenti.

Il genere è classificato in otto specie, ulteriormente divise in due gruppi, in base a dove si sviluppa il fiore.

Per la foto si ringrazia il vivaio Florservice di Verbania

Principali specie

Neobuxbaumia euphorbioides, dal portamento colonnare ed eretto, presenta 8-10 coste con areole bianche e feltrose munite di spine nerastre lunghe da 1 a 3 cm. All´inizio dell´estate produce fiori campanulati dal rosa al rosso. Raggiunge i 3-5 metri di altezza.
Neobuxbaumia polylopha, vedi relativa scheda cliccando sul nome.
Neobuxbaumia scoparia, dal portamento colonnare, molto ramificato, è di color verde sulle parti nuove della pianta e grigiastro su quelle più vecchie. Presenta sia spine radiali, lunghe quasi un centimetro, sia un´unica spina centrale, lunga il doppio. La fioritura con piccoli fiori rossi, avviene solo negli esemplari adulti; ai fiori seguono piccoli frutti rossastri. In condizioni ideali raggiunge i 6-7 metri di altezza.
Neobuxbaumia tetezo, dal fusto eretto e slanciato, nel suo habitat naturale raggiunge i 15 metri di altezza per 30 cm di diametro. L´epidermide è grigio-verdastra con costolature arrotondate e areole provviste sia di spine radiali sia di un´unica spina centrale. In estate produce fiori bianchi.

Coltivazione

Le Neobuxbaumia possono essere poste a dimora in pieno sole, in terreni molto ben drenati e se coltivate all´esterno, la temperatura minima sarà di 10-13 °C. Annaffiature leggere e solo durante il periodo vegetativo.

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Cactaceae
Fiori:
Bianchi, rosa o violacei
Dimensioni:
A seconda della specie
Irrigazione:
Leggere durante il periodo vegetativo
Concimazione:
Foglie:
Esposizione:
Pieno sole
Temperature:
Minima 10-13 °C
Terreno:
Specifico per piante grasse
Potatura:
Curiosità:
Schede Correlate

Scilla

 Descrizione Genere di piante appartenenti alla famiglia delle Asparagaceae, sono originarie delle zone a clima temperato e tropicale di tutto il pianeta. Le Scilla sono bulbose adatte alla coltivazione sia […]

Mammillaria sempervivi

 Descrizione Originaria del Messico centrale, la Mammillaria sempervivi, presenta un fusto globoso di 6-7 cm di diametro e tubercoli piramidali, disposti a spirale, lunghi circa un centimetro e lanosi alla […]

Faucaria

 Descrizione Genere di succulente composto da una trentina di specie, appartengono alla famiglia delle Aizoaceae e sono piante originarie dell´Africa del sud. Le foglie, verdi o grigio-verdi, sono carnose, triangolari, […]